Animali abbandonati in diminuzione nel 2010, secondo Aidaa

Sarebbero in diminuzione i casi di abbandono di animali sulle strade del nostro Paese, almeno secondo le stime di Aidaa (Associazione italiana per la difesa degli animali e dell’ambiente) sulla base delle segnalazioni ricevute nel corso del 2010 attraverso il telefono amico Aidaa e i servizi di segnalazione via sms.

Complessivamente sono state infatti 7.702 le segnalazioni di animali vaganti ricevute nell’ultimo anno, con una riduzione del 18,1 per cento rispetto alle 9.404 del 2009. “Si tratta ovviamente – precisa l’associazione – di dati parziali ma, analizzando il periodo, si può dire che il miglior risultato rispetto alla diminuzione degli abbandoni si è avuto in estate“. Un risultato che Aidaa attribuisce anche alle campagne di sensibilizzazione che vengono proposte proprio nel periodo estivo.

Tra giugno e settembre infatti si concentra il 40 per cento delle segnalazioni di tutto l’anno, ma la diminuzione in quel periodo è stata del 22 per cento rispetto all’anno precedente. Peggio invece in autunno: a novembre gli abbandoni sono cresciuti del 5 per cento.

Quanto alla geografia, la maglia nera spetta al Sud: tantissime le segnalazioni giunte da Sicilia, Puglia, Campania, Calabria ma anche Lazio, Calabria e Abruzzo. A sorpresa è la Basilicata ad abbassare la media del Meridione: soltanto 86 segnalazioni nel 2010 rispetto alle 196 del 2009. Virtuose anche Valle d’Aosta, Trentino e Lombardia.