Renault: la monoposto del 2011 è stato un fallimento?

Al termine della stagione di F1 del 2011 è arrivato il momento di fare il punto della situazione: i team devono fare la valutazione di questa stagione e capire dove sono andate storte le cose per cercare di migliorare nel 2012. Questo è quello che ha provato a fare il direttore tecnico della Renault, James Allison, il quale avrebbe dichiarato che il progetto innovativo della monoposto che ha disputato questa stagione è stato un fallimento.

Effettivamente, la Renault ha disputato un campionato assolutamente mediocre, nonostante nei test precampionato ci sono stati risultati incoraggianti, ma poi durante il campionato le cose sono andate decisamente male.

Ci sono tante considerazioni da fare sulla stagione della Renault: innanzitutto, è venuto a mancare il supporto di Robert Kubica, gravemente infortunato. Diciamo la verità: nessuno dei piloti che si è seduto al suo posto ha dimostrato di avere le qualità del polacco.

A tutto questo aggiungiamo che per tutta la stagione, Boullier ha solo pensato che nel 2012 sarebbe tornato Kubica, ma intanto ha sostituito il pilota polacco con Nick Heidfeld il quale è stato praticamente appiedato senza un valido motivo. Le recenti dichiarazioni di Vitaly Petrov hanno dimostrato che alla Renault manca qualcosa: un team affiatato.

A tutto questo aggiungiamo il peso del contratto mancato: ci sono 4 piloti che lottano per due posti e la sostituzione di un pilota esperto come Heidfeld con un giovane esordiente come Bruno Senna. Siamo sicuri che la colpa del calo di prestazioni sia da imputare alla monoposto?