L’Argentina vuole tornare in F1 nel 2014

Gli organizzatori del calendario della stagione di F1 devono fare i conti con le decisioni di Bernie Ecclestone di dare la possibilità a nuovi tracciati in nuovi paesi (introiti finanziari notevoli) di avere un proprio gran premio e la necessità di garantire la presenza di circuiti storici europei nel calendario.

A tutto ciò aggiungiamo anche alcuni Paesi che hanno annunciato la volontà di ritornare in F1, come ad esempio il Messico e come vedremo in questo articolo, dell’Argentina. Lo stato sudamericano non è nuovo in questo ambiente visto che in passato, precisamente dal 1995 al 1998 si è disputato un gran premio di F1 a Buenos Aires.

Ora ci sarebbe l’intenzione di ritornare nel 2014, a distanza di 16 anni dall’ultima volta che si è disputato un gran premio di formula 1 in Argentina, su un nuovo circuito. Si tratta di una nuova pista che si chiamerà Speedcity Velociudad di Zarate che dista circa 80 km da Buenos Aires.

Il tracciato è in fase di realizzazione da una società ben nota alla F1 visto che si tratta della Populous, che ha già lavorato al’impianto di Silvestone e anche in un circuito a Mumbai.

La realizzazione del circuito richiederà ancora del tempo e sarà ultimato entro il 2014. A quel punto l’Argentina cercherà un promotore e poi sarà pronta per accogliere sia la MotoGP che la F1. Ma prima di poter raggiungere questi obiettivi bisognerà terminare la realizzazione del circuito e renderlo adatto ad entrambe le categorie. Il tempo a disposizione c’è, resta da vedere cosa deciderà Ecclestone.