Superbike, test a Phillip Island, Sykes subito veloce, Hopkins KO

Nella prima giornata di test Superbike 2012 sul circuito australiano di Phillip Island, le sorprese non si sono fatte attendere, con tempi già da oggi buoni, come quello di Tom Sykes , e cadute inaspettate come quella del povero John Hopkins, costretto così a rinunciare ai test, per una sospetta frattura al polso del braccio destro.

Ed in questa prima giornata, è stata proprio la Kawasaki di Tom Sykes a far registrare il tempo più veloce, fermando il cronometro nel giro più rapido sull’ 1:33.o, tempo fatto registrare con gomma morbida da qualifica, e comunque ancora lontano dall’1:31.826 di Troy Corser del 2007, attuale record della pista.

“Abbiamo adattato la ZX-10R al tracciato e il lavoro ha dato ottimi risultati” ha spiegato Sykes visibilmente soddisfatto. “Non ho coperto l’intera distanza di gara (22 giri, 97 chilometri) ma ho compiuto parecchi passaggi con la stessa gomma, quindi sono molto soddisfatto per la consistenza di risultato che abbiamo trovato.”

Secondo tempo, staccato di 3 decimi da Sykes, per il campione del mondo in carica Carlos Checa, che durante uno dei giri è stato pure costretto ad una rapida sbandata per evitare la presenza di uccelli sul tratto rettilineo del circuito, fatto che ha penalizzato così uno dei passaggi più rapidi dello spagnolo.

In terza piazza, Eugene Laverty, neo acquisto Aprilia, che girando in 1:33.0 dimostra già da subito l’ottimo feeling raggiunto con la moto italiana, staccando inoltre di 4 decimi il compagno di team, Max Biaggi, che chiude così sesto.

A chiudere la topfive, la coppia BMW Motorrad Motorsport, composta da Marco Melandri e Leon Haslam, che hanno chiuso così questa prima giornata di test rispettivamente in quarta e quinta posizione, con tempi di 1:33.4 e 1:33.7.

 
TEST SUPERBIKE 2012, TEMPI PRIMA GIORNATA, PHILLIP ISLAND:

1. Tom Sykes 1’33.0
2. Carlos Checa 1’33.3
3. Eugene Laverty 1’33.3
4. Marco Melandri 1’33.4
5. Leon Haslam 1’33.7
6. Max Biaggi 1’33.7
7. Jakub Smrz 1’34.0
8. Sylvain Guintoli 1’34.1
9. Joan Lascorz 1’34.1
10. Maxime Berger 1’34.3
11. Michel Fabrizio: 1’34.4
12. Leon Camier 1’34.5
13. David Salom 1’34.9
14. Ayrton Badovini 1’35.0
15. David Johnson 1’35.7
16. Davide Giugliano 1’35.8
17. Lorenzo Zanetti: 1’37.1
18. John Hopkins CADUTO

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *