Serie B: volano Toro e Pescara, la Samp stende il Verona

Gol su tutti i campi nel sabato di Serie B, che vede il Torino volare a +4 sulle inseguitrici Pescara e Sassuolo, confermando la leadership nel campionato cadetto e mantenendo altissime probabilità di raggiungere la promozione diretta.

Nell’insidiosa trasferta a Grosseto, i granata ne escono benissimo trovando il vantaggio dopo appena 12′ con la rete del nigeriano Oduamadi, che ribadisce in rete dopo una respinta sul tiro di Antenucci. La squadra di Ventura si copre e controlla il risultato, per poi dilagare negli ultimi secondi con il ritorno al gol di Rolando Bianchi (non segnava da ottobre) ed il 3-0 finale targato Antenucci.

La sfida più attesa della ventinovesima giornata era però quella tra Pescara e Sassuolo. Allo Stadio Adriatico, la squadra di Zeman domina per tutto il primo tempo ma viene punita da Sansone al 42′. Nella ripresa gli abruzzesi tornano in campo scatenati e ribaltano la situazione nel primo quarto d’ora: si comincia con il rigore trasformato da Immobile per fallo di mano di Bianco (che viene anche espulso), prima che l’attaccante di proprietà di Juventus e Genoa trovi il bis facendosi trovare pronto sul secondo palo a ricevere il cross di Zanon, firmando così il suo ventesimo gol in campionato. La rete di Insigne al 61′ sembra chiudere definitivamente i giochi, ma il Sassuolo si riporta in partita con il penalty di Sansone, andando poi vicino al pareggio nei minuti finali. Il Pescara vince e raggiunge i neroverdi al secondo posto.
Non riesce invece il sorpasso dell’Hellas Verona, che deve inchinarsi alla Sampdoria, finalmente tornata a brillare. Protagonisti Eder e Pozzi, con il brasiliano che serve entrambi gli assist decisivi per il compagno di squadra che, con un gol per tempo, tiene vive le speranze blucerchiate di raggiungere i play-off.
Dopo tre gare senza vittorie, torna al successo anche il Padova di Dal Canto. All’Euganeo, i veneti si impongo per 3-2 su un’ostico Albinoleffe: a segno Bovo, Ruopolo e Cacia, mentre per i bergamaschi le reti sono entrambe di Cocco su calcio di rigore.
Nella parte alta della classifica, occasioni perse per Bari e Reggina. I pugliesi continuano ad avere difficoltà al San Nicola, dove vengono raggiunti dal Crotone nei minuti finali, in virtù dell’ottavo gol stagionale di Calil. Nel primo tempo, la squadra di Torrente era riuscita a portarsi in vantaggio con un tragicomico autogol del portiere Bindi, che controlla malissimo un innocuo retropassaggio dalla metà campo, facendo scivolare il pallone in rete. La Reggina invece non riesce a sfondare il muro difensivo dell’Ascoli, che anzi si porta avanti con Soncin a venti minuti dal termine. Gli amaranto trovano l’1-1 su calcio di rigore con Nicolas Viola, ma vedono allontanarsi la zona promozione.

Due i derby in questa giornata di B. Il più emozionante è stato sicuramente quello campano tra Juve Stabia e Nocerina. Negro illude la squadra rossonera con una doppietta nella prima mezz’ora, ma le vespe reagiscono nella ripresa e chiudono sul 2-2 con il rigore di Sau e la zampata di Caserta nel finale. L’altro derby, quello toscano tra Empoli e Livorno, regala emozioni solo in avvio con il vantaggio alabardato firmato da Belinghieri e nel finale con il pareggio di testa da parte di Dumitru. Bel salto in avanti per il Modena, che ritrova la vittoria dopo 4 partite schiantando per 3-0 il Cittadella con la doppietta dell’ex Ardemagni ed il sigillo finale di Di Gennaro.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here