Tottenham-Manchester United, le probabili formazioni

Oggi alle 17 in punto andrà in scena una delle più bella partite possibili attualmente in Premier League, Manchester United-Tottenham. Lo United deve vincere se vuole continuare a restare sulla scia dei cugini del Manchester City che ieri hanno trovato una bella vittoria per due a zero contro il Bolton, con a segno il terzino Clichy (aiutato da una evidente deviazione) e il “nostro” Super Mario Balotelli. Il City attualmente è a cinque punti di distanza, con una miglior differenza reti, +50, contro il +37 dei Red Devils. Il Tottenham è la terza forza del campionato, a otto punti di distanza dallo United, e oggi potranno sfruttare il fattore casalingo, che gli è valso 30 dei 53 punti totalizzati fino ad ora, e dove hanno perso solo in un’occasione.

QUI TOTTENHAM

Sono forti le motivazioni per la squadra guidata dal maestro  Harry Redknapp, che vuole provare ad insidiare il secondo posto dello United. Una vittoria, d’altronde, porterebbe gli Spurs a soli cinque punti di distacco dallo United, e permetterebbe di allontanare quasi definitivamente l’Arsenal, distaccandolo di sette punti. Redknapp manderà in campo una formazione speculare a quella di Sir Alex Ferguson, un 4-4-2 molto solido e con una difesa difficile da aggirare. In porta verrà schierato Friedel, con Walker e Lennon a formare la catena sulla fascia di destra e Assou-Ekotto e il fenomeno Bale ad agire sulla fascia di sinistra. Al centro della difesa, invece, si muoveranno Walker e King. A centrocampo Sandro dovrà avere particolare cura per Wayne Rooney che agirà tra le linee, mentre Modric detterà i tempi e darà qualità alla squadra. La coppia avanzata sarà Saha-Adebayor che proverà ad impensierire De Gea.

QUI MANCHESTER UNITED

I Red Devils giocheranno con la forte pressione della vittoria del City di ieri, consapevoli che gran parte del Campionato lo giocheranno proprio oggi. Per vincere Sir Alex Ferguson si affiderà a due vecchie glorie di sicuro affidamento, Scholes e Giggs, idolo assoluto del fenomeno degli Spurs, Gareth Bale. Ferguson affiderà le chiavi della porta a De Gea, che in questa stagione ha vissuto momenti di alti e bassi. I quattro difensori saranno Jones, Ferdinand, Evans e Evra, mentre a centrocampo agiranno Young, Carrick, Scholes e Giggs. La coppia d’attacco sarà formata dal giovane Welbeck con Wayne Rooney leggermente spostato più indietro. Non è da escludere comunque, la possibilità che entri a partita in corso il Chicharito Hernandez, che spesso nei minuti finali ha saputo togliere le castagne dal fuoco alla formazione di Manchester grazie alla sua velocità e alle sue qualità tecniche, che si esaltano se condensate in pochi minuti.

Di seguito le probabili formazioni.

Tottenham (4-4-2):  Friedel; Walker, King, Kaboul, Assou-Ekotto; Lennon, Modric, Sandro, Bale; Saha, Adebayor. Allenatore: Harry Redknapp.

Man Utd (4-4-2):  De Gea; Jones, Ferdinand, Evans, Evra; Young, Carrick, Scholes, Giggs; Welbeck, Rooney. Allenatore: Sir Alex Ferguson.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here