Serie B: ok Pescara e Samp, Modena in rimonta sul Padova

Si sono giocati questo pomeriggio i tre match di Serie B rinviati per neve nel mese di febbraio. Recuperi fondamentali per le sorti del campionato e che consegnano il secondo posto al Pescara.

La squadra di Zeman affossa la Juve Stabia sotto la pioggia dello Stadio Adriatico, in una partita gestita per tutta la sua durata e già sbloccata dopo 20′, quando Immobile trasforma il calcio di rigore assegnato per un fallo di mano in area di Di Cuonzo. Per il centravanti di origini napoletane si tratta del 21° centro stagionale.

I campani provano a raddrizzare la partita nella ripresa con Biraghi, che sbaglia però a due passi da Anania. L’estremo difensore pescarese sarà seriamente impegnato solo negli ultimi minuti su Sau, con il punteggio era già sul 2-0 in virtù della rete di Kone. L’ivoriano approfitta di un retropassaggio sbagliato di Molinari e, al secondo tentativo, trafigge Colombi. Il Pescara raggiunge così il secondo posto, un punto sotto il Torino capolista, distanziando il Sassuolo di tre lunghezze.
Non riesce a prendere slancio il Padova, che resta in quinta posizione, ma con una  schiera di inseguitrici alle spalle. A Modena, si assiste ad una gara a due facce: quella del primo tempo vede il predominio dei veneti che, dopo un gol annullato a Ruopolo per fallo di mano, riescono a trovare il vantaggio con il destro di Legati, servito da un lancio di Bentivoglio. Nella ripresa la situazione si capovolge ed il Modena trova il pari con il penalty concesso per fallo su Cellini ed insaccato da Di Gennaro. Sulle ali dell’entusiasmo, i padroni di casa trovano anche la rete del sorpasso con lo scatto dell’ex Ardemagni (a segno anche sabato contro il Cittadella, altra squadra in cui ha militato), che fulmina Perin e regala ai canarini 3 punti importantissimi in chiave salvezza.

Punti fondamentali anche per la Sampdoria, che prosegue nel momento positivo infilando una vittoria a Marassi ai danni dell’Empoli.
Blucerchiati sempre il controllo del match e pericolosi in diverse occasioni con Pozzi, anche se tocca a Gastaldello firmare il gol decisivo al 66′ con un colpo di testa ravvicinato su cross dalla sinistra di Soriano. Per la squadra di Iachini, l’arrivo nella zona play-off è ancora possibile.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here