Liga: Real beffato dal Malaga, super Valencia a Bilbao

Il Real Madrid si complica la vita. Nel posticipo domenicale del Bernabeu, la squadra di Mourinho si fa fermare dal Malaga, alimentando così le flebili speranze di rimonta del Barcellona, che accorcia a -8.

Una beffa per le merengues, che dimostrano di avere sempre in controllo il match e vanno in vantaggio al 35′ con Benzema, che incorna all’altezza del secondo palo sul cross tagliato di Cristiano Ronaldo, approfittando dell’uscita poco ortodossa del portiere Caballero.

Le chance per il raddoppio si susseguono per tutto l’arco della partita, ma i tanti errori di finalizzazione di Ronaldo, Kakà, Callejon e lo stesso Benzema, tengono il match aperto fino all’ultimo. E la delusione arriva puntuale al minuto 92. La firma la mette Santi Cazorla, con una splendida punizione che si insacca sotto l’incrocio dei pali per l’1-1. E Pellegrini, ex allenatore dei madrileni prima dell’avvento di Mourinho, può uscire dal Bernabeu col sorriso sulle labbra dopo essersi preso la sua vendetta nei confronti della società che lo ha scaricato alla fine della stagione 2009/2010.
Un altro risultato inaspettato, alla luce delle ultime prestazioni, è quello del San Mamés. L’Athletic Bilbao di Bielsa, forse ancora inebriato dall’eliminazione inflitta al Manchester United in Europa League, crolla in casa sotto i colpi del Valencia. O meglio, sotto i colpi di Soldado. Il bomber valenciano firma una tripletta, interrompendo il digiuno in campionato che durava da due mesi: inizia intercettando uno sciagurato retropassaggio di San José, concede il bis dopo un’azione di Jordi Alba e chiude i conti su rigore per il 3-0 finale.

Sconfitta anche per l’Atletico Madrid in casa del Maiorca. Il patatrac ha luogo in avvio di ripresa con lo sfortunato autogol di Godin su tiro di Castro, seguito dalla rasoiata di Pereira; il fantastico pallonetto di Falcao serve solo ad accorciare le distanze. Infine, il Levante si riprende il quarto posto, battendo in extremis il Villareal con la zampata di Xavi Torres: la debacle è costata cara a Josè Molina, tecnico dei sottomarini gialli, che è stato esonerato al termine del match.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here