The Walking Dead: un finale da urlo, informazioni sulla terza stagione

Ieri sera è andata in onda l’ultima puntata della seconda stagione di The Walking Dead, preceduta di 24 ore dalla messa in onda americana.

Un telefilm la cui attenzione e popolarità è cresciuta nel tempo e che ci ha sorpreso puntata dopo puntata: la terza stagione inizierà il prossimo autunno e già Robert Kirkman, autore del fumetto da cui la serie è tratta e suo produttore, ha svelato alcune anticipazioni.

Se non volete rovinarvi la sorpresa non continuate nella lettura: l’articolo contiene spoiler sulla seconda e terza stagione.

Come abbiamo avuto modo di vedere nel corso della puntata, l’attacco alla fattoria non solo ha provocato molte morti, ma anche la separazione di Andrea dal resto del gruppo: riuscirà a riunirsi con i compagni? E chi è l’abile spadaccina che l’ha salvata? Nientemeno che Michonne, l’afro americana ben conosciuta dagli amanti del fumetto. Sarà interpretata da un’attrice che ha già dalla sua parte alcune collaborazioni sul piccolo schermo, Danai Gurira.

E i toni di questo finale di stagione ci ricorda molto le vignette di Kirkmann il cui filo narrativo si era perso nei primi episodi andati in onda lo scorso autunno: tutti possono morire, anzi, è straordinario se nessuno muore in un episodio e, il fatto che tutti siano infetti, e che, dunque, una volta morti torneranno come zombie, oltre a creare una certa suspance narrativa, fa riflettere. I the Walking Dead non sono i morti che camminano, ma i vivi che cercano, oramai senza speranza, di sopravvivere il più possibile.

Sebbene Shane sia morto, la sua presenza aleggerà ancora nella comitiva: dopo la confessione che a ucciderlo è stato proprio Rick, ci saranno molti problemi tra l’uomo e la moglie, ma non sarà l’unico problema.

Nell’ultima scena abbiamo avuto modo di vedere la struttura che sarà la protagonista della prossima stagione: la prigione. Qui i nostri protagonisti, stando al fumetto, si ripareranno (dopo aver bonificato l’ambiente) preparandosi all’offensiva ed incontrando altri nuovi personaggi.

 

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here