Marko: “HRT e Marussia stanno facendo un campionato a parte”

L’Hispania Racing Team e la Marussia sono due team che danno fastidio in F1. Le gravi difficoltà economiche in cui versano sia il team spagnolo che quello russo costringono i piloti a dover correre un gran premio “a parte” vista la totale impossibilità di competere anche con le altre scuderie di basso livello.

Di sicuro l’incidente avvenuto tra Vettel e Karthikeyan in fase di doppiaggio ora dovrebbe far riflettere la federazione sull’utilità di ammettere in gara delle scuderie che non hanno alcuna possibilità di ottenere risultati seri ma che si rivelano solo un ostacolo che mettono in difficoltà un pilota che lotta per il Mondiale.

L’ultimo caso è quello di Vettel, ma anche nella scorsa stagione le due scuderie sono state spesso artefici di incidenti che hanno coinvolto altri piloti innocenti. Helmut Marko ha espresso il suo parere affermando che secondo lui la Marussia e l’HRT devono fare maggiore attenzione ai doppiaggi visto che corrono in un campionato a parte, con un ritardo di anche 6, 8 secondi dagli altri team.

Marko intende giustificare Vettel perché con quel banale tamponamento il pilota tedesco ha perso dei punti che potrebbero essere importanti per la conquista del titolo mondiale. Secondo il consigliere della Red Bull l’atteggiamento del giovane Vettel è comprensibile.

Quindi Vettel dà del “cetriolo” e dell’ “idiota” al pilota indiano che lo ha tamponato, Chris Horner identifica l’HRT come un “ferro vecchio” e Marko afferma che “stanno facendo un campionato a parte”. Non si può certo dire che la Red Bull sia molto rispettosa nei confronti degli altri team di Formula 1.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here