Inter, tornano Maicon e Sneijder per lo sprint finale

In un mese è cambiato tanto. A partire dall’allenatore, passando per un gioco ed un entusiasmo che sembrano ritrovati e con l’obiettivo possibile del terzo posto che vale la Champions League.

Maicon e Sneijder tornano a disposizione e per l’Inter è una gran bella notizia: due giocatori in grado di cambiare gli equilibri e le soluzioni della squadra, soprattutto in termini qualitativi.

Il brasiliano non gioca dalla gara di campionato contro la Juventus a causa dei problemi che tormentano il suo ginocchio destro. Con lui in campo, Stramaccioni potrà contare su una spinta ancora maggiore sulla fascia (tema assai caro al tecnico romano) e sulla capacità naturale del terzino di saltare l’uomo.
Per Maicon è un’occasione importante per poter dimostrare a tutto l’ambiente di poter essere determinante anche in chiave futura: sono tante le voci di mercato che vogliono il carioca lontano da Milano nella prossima stagione, ma un grande finale di campionato potrebbe portare la dirigenza a trattare un rinnovo del contratto, visto che quello attuale scade nel 2013.
Discorso simile anche per Sneijder, protagonista di una stagione alquanto anonima ma desideroso di riscattarsi in queste ultime partite vista l’assenza dai campi che dura dal 13 marzo scorso. Lui è sulla lista dei probabili partenti, ma per essere appetibile sul mercato deve tornare ad essere il trequartista infallibile che rese grande l’Inter del 2010. L’olandese potrebbe essere convocato già per la trasferta di Firenze e, pur partendo dalla panchina, offre a Stramaccioni un’alternativa importante sul piano tattico.

Con Wesley in campo, il tecnico accantonerebbe il 4-3-3 per tornare al 4-3-1-2 per sfruttare al meglio le qualità del nazionale oranje alle spalle delle punte. Libertà di movimento e di invenzione, per far decollare l’Inter nel momento decisivo della stagione.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here