Follia Delio Rossi: aggredisce Ljajic, la Fiorentina lo esonera!

Il calcio italiano è in caduta libera. Lo dice il campo (livellamento verso il basso e risultati deludenti nelle coppe europee), ma lo evidenziano soprattutto le scene che circondano il rettangolo di gioco.

L’ultima arriva dallo stadio Artemio Franchi, con Delio Rossi che aggredisce con dei pugni Adem Ljajic, giocatore della Fiorentina appena sostituito.

Alla mezz’ora del match contro il Novara, la squadra viola era sotto per 2-0 ed il tecnico decide di cambiare il giocatore serbo, che non la prende bene ed applaude ironicamente nei suoi confronti. Rossi perde la testa e scaraventa sul giocatore tutta la sua rabbia sotto forma di pugni, nonostante lo staff provi a separarli.
Inevitabile nel post gara (terminata sul 2-2) una presa di posizione da parte della società. Il presidente della Fiorentina, Andrea Della Valle ha infatti immediatamente deciso di esonerare l’allenatore, ricalcando lo stile della società, sempre molto attenta al fair play ed alla correttezza dentro e fuori dal campo.

Il numero uno viola ha provato però a giustificare il comportamento del tecnico, esonerato anche per tutelare la sua immagine e definito come “una persona mite e sottoposta a grande stress da parte dell’ambiente in questi mesi“. Il presidente però ha anche precisato che verranno presi dei provvedimenti anche nei confronti di Ljajic, reo in ogni caso di aver dato vita alla provocazione.

In mattinata sarà deciso il futuro della panchina viola, con una probabile soluzione interna al club per traghettare la squadra nelle due giornate di campionato rimanenti: il nome più accreditato è quello dell’attuale team manager Vincenzo Guerini, l’alternativa è Leonardo Semplici, tecnico della Primavera.

L’augurio però, è quello di non dover mai più vedere, né commentare, certi episodi.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here