Verona – Varese 3 – 0, gli scaligeri agguantano al secondo posto il Pescara

Il Verona si aggiudica la sfida attesissima e difficile contro il Varese nell’anticipo del quarantunesimo turno del campionato di Serie B.

Con una netta vittoria per tre reti a zero, la squadra di Mandorlini sale al secondo posto raggiungendo il Pescara a 77 punti. La squadra di Zeman domani dovrà affrontare la difficile trasferta di Genova contro la lanciatissima Sampdoria per cui questo successo dei padroni di casa è molto importante per tenere aperta la porta della promozione diretta in serie A.

Per il Varese invece una sconfitta deludente che la lascia a 68 punti, uno solo in più dei blucerchiati che vincendo domani potrebbero scavalcare la squadra di Maran, per poi giocarsi tutto all’ultima giornata che vedrà lo scontro diretto Varese – Sampdoria.

Le reti sono state siglate da Maietta al 43′,Ferrari al 79′ e Juanito Gomez su rigore all’89’. Per gli ospiti da segnalare l’espulsione di Cacciatore per doppia ammonizione.

Per quanto riguarda il match, dopo il minuto di silenzio osservato per commemorare la scomparsa di Melissa Bassi, vittima dell’attentato di Brindisi, si è assistito ad un match con buoni ritmi.

Il Verona scende in campo adottando il modulo 4-3-3 e schierando i seguenti undici: Rafael; Cangi, Ceccarelli, Maietta, Scaglia; Jorginho, Tachtsidis, Hallfredsson; Berrettoni, Ferrari, Gomez.

Il Varese risponde con il 4-4-2 con i seguenti undici: Bressan; Pucino, Terlizzi, Troest, Cacciatore; Rivas, Kurtic, Grillo, Zecchin; Granoche, Neto Pereira.

Parte forte il Varese e la prima conclusione, che arriva al minuto 5, è del suo esterno Rivas, nessun problema però per Rafael. Nonostante l’avvio sprint, è il Verona a venir fuori dopo un quarto d’ora e al minuto 16 con Ferrari si rende pericolosa e deve uscire Bressan.

Al minuto 18 ci prova Neto Pereira ma sul suo tiro si oppone Ceccarelli.

Al minuto 28 è ancora Ferrari a provarci ma la palla finisce fuori. Ci pensa allora Maietta a sbloccare il match grazie ad una splendida azione personale con cui porta in vantaggio il Verona.

Nel secondo tempo il tecnico Maran prova a cambiare qualcosa e fa entrare l’attaccante De Luca al posto di Granoche  e Plasmati che prende il posto di Neto Pereira. Le sostituzioni non sortiscono però alcun effetto ed i padroni di casa controllano il match con una relativa tranquillità, portandosi anzi sul 2 a 0 al minuto 79 grazie ad una bella girata di Ferrari.

Non c’è più partita e al minuto 88 il Verona cala il tris grazie a Juanito Gomez che si procura un rigore e lo segna senza problemi. Nell’azione del rigore viene espulso Cacciatore che si becca il secondo giallo.

Finisce 3-0 con la squadra di Mandorlini che può festeggiare un’importante vittoria e sperare ancora nel secondo posto, per il Varese tanta amarezza e il rischio di mancare la zona play off qualora non riuscisse a battere la Sampdoria ed il Padova dovesse vincere entrambe le proprie gare.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here