Frammentazione Android: a giugno 2012, Gingerbread al 65%

Secondo i dati pubblicati da Google, al 1° giugno 2012 è ancora Android 2.3 Gingerbread il s. o. più diffuso in assoluto. Il market share di questa versione del s. o. mobile di Google è pari al 65%. La cosa non dovrebbe meravigliare più di tanto in quanto ancora oggi ci sono smartphone (per fortuna, sono solo una piccola minoranza) che vengono introdotti sul mercato con questa versione di Android, che è comunque tutt’altro che obsoleta.

Il problema è che Android 4.0 Ice Cream Sandwich si sta diffondendo troppo lentamente. Questo è un problema causato dai pochi smartphone che escono dai negozi già con queste versioni del s. o. ma soprattutto dalla eccessiva lentezza daparte dei produttori ad aggiornare i s. o. all’ultima versione disponibile.

Per quanto riguarda ICS, la percentuale di mercato è così distribuita: 0,4% per le versioni dalla 4.0 alla 4.0.2 e 6,7% per le versioni dalla 4.0.3 alla 4.0.4.

La diffusione di Android 3.0 Honycomb è davvero molto ridotta: siamo intorno al 3% come potete vedere nel grafico in evidenza in questo articolo. Resiste Android 2.2 Froyo con un positivo 19,1% mentre sono in calo tutte le altre versioni più datate.

Per quanto riguarda Android 2.1 Eclàir si tratta di un 5,1% mentre per quanto riguarda le vecchie versioni Anroid 1.5 Cupcake e 1.6 Donut siamo ormai al di sotto dell’1%.

È chiaro quindi che le versioni che hanno dato il via al successo del robottino verde stanno ormai per sparire dal market share per fare spazio alle versioni più recenti, Android 4.0 Ice Cream Sandwich ovviamente, in primis.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here