Morto Angelo Corigliano, imprenditore che aveva promesso 50 nuovi posti di lavoro

Appena qualche giorno fa aveva comprato una pagina di giornale per annunciare l’assunzione di 50 lavoratori nella sua azienda, la Itex Srl: Angelo Corigliano non ha fatto però in tempo a mantenere il suo impegno, portato via da una malattia che sembrava ormai sconfitta. La notizia è stata diffusa dal governatore della Regione Lombardia Roberto Formigoni dal suo profilo twitter: 61 anni, origini meridionali, Corigliano ha avviato la sua attività con un piccolo ufficio di consulenza a San Donato.

La sua azienda oggi conta 500 collaboratori in tutto il mondo e dieci milioni l’anno di fatturato ed ora sarà affidata al nipote che ha già detto di voler mantener fede alla promessa fatta da Angelo. Un impegno nato proprio dalla malattia che ha colpito l’imprenditore: un tumore dal quale sembrava guarito e che lo aveva portato a fare quell’annuncio.

Lo scorso 4 ottobre aveva comprato una pagina sui maggiori quotidiani italiani e aveva promesso di dare “il suo contributo al paese” creando in un anno cinquanta posti di lavoro. “Infinito il traguardo che desidero per la mia azienda – si leggeva sull’inserzione -, non deve fermarsi per me ma voglio che cambi nel tempo, si adegui alle difficoltà, cavalchi le opportunità con le competenze e le risorse umane che servono. Infinita sarà la mia soddisfazione di avere dato un piccolo contributo al rilancio del nostro Paese”.

Una promessa che si era già attivato per mantenere: prima della sua morte era già stati fatti alcuni colloqui e venerdì erano state assunte le prime dieci persone. Ora toccherà ai suoi collaboratori portare avanti i suoi piani e rispettare quella promessa fatta a mezzo stampa come un vero e proprio testamento.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here