Afghanistan: morto soldato italiano, altri tre feriti

Tiziano Chierotti, caporale del secondo Reggimento Alpini è morto oggi in Afghanistan in seguito ad uno scontro a fuoco con degli insorti nella provincia di Farah, durante un’operazione congiunta con l’esercito afgano: altre tre soldati, appartenente allo stesso reggimento di stanza nella caserma di San Rocco Castagnaretta sono rimasti feriti. Deceduto anche un militare afgano.

Secondo quanto afferma una nota dello Stato Maggiore della Difesa, Chierotti aveva riportato gravi ferite all’addome ed era stato trasportato a Camp Bastion, ma le sue condizioni si sono aggravate e a nulla sono serviti i vari tentativi di rianimazione. Gli altri tre militari coinvolti nell’attacco non sono in pericolo di vita.

Lo scontro a fuoco è avvenuto a sud di Herat, nel distretto di Bakwa: i militari italiani erano alle prese con un’operazione della Task Force South East insieme al 207esimo corpo dell’esercito afgano. A quanto si apprende ci sarebbe stato un attacco di insorti mentre gli italiani erano impegnati in un pattugliamento nel villaggio di Siav: secondo quanto ha fatto sapere il comando italiano, la reazione dei militari è stata immediata con la messa in sicurezza della parte abitata del villaggio e i soccorsi ai feriti. Dopo mezz’ora i feriti erano già stati trasportati all’ospedale da campo di Farah.

Appresa la notizie della morte del caporale Chierotti, il presidente del Consiglio Mario Monti ha auspicato in una nota che “tutto il mondo politico e istituzionale si raccolga intorno alle Forze Armate italiane, confermando il pieno sostegno al loro impegno nelle aree di crisi ed in particolare all’opera encomiabile che prestano al servizio del nostro Paese nella cruciale fase di transizione istituzionale, stabilizzazione e pacificazione in Afghanistan”. Intanto la Procura di Roma ha aperto un fascicolo sulla morte di Chierotti: l’ipotesi di reato è attentato con finalità di terrorismo.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here