Abu Dhabi, il ritorno di Ice Man

Parliamoci chiaro, questo è stato uno dei Gp di Formula 1 più emozionante ed avvincente degli ultimi anni. Fino a poche curve dal traguardo ancora non si riusciva a capire se Alonso su Ferrari fosse riuscito a superare Raikkonen sul Lotus ed ancora se Vettel fosse riuscito ad aggiudicarsi il podio. È finita con una bella vittoria del Finlandese, un buon secondo posto per lo spagnolo ed un grande terzo posto per il tedesco.

Facciamo un passo indietro e ritorniamo a sabato; finite le qualifiche Vettel è terzo, Alonso settimo ed Hamilton in pole. La Red Bull si ferma subito dopo il traguardo la trovano irregolare per non avere il quantitativo minimo di benzina nel serbatoio (1 litro) e la retrocedono in ultima posizione. Alonso scala in sesta posizione ed ha un grande jolly da giocarsi, Vettel parte dalla pit lane nervoso come pochi. Si spengono le luci del semaforo e si accende il tedesco della Red Bull che inizia una serie di sorpassi, pochi giri ed è già in zona punti. Poi grazie a due safety car, ed ad una scelta azzeccata al pit stop si ritrova negli ultimi 13 giri in quarta posizione a giocarsi quasi la vittoria. Hamilton, che era in testa, rompe al ventesimo giro, la volata finale è a quattro: Raikkonen, Alonso, Button, Vettel. La Lotus taglia il traguardo vincendo e regalando il primo successo, dal rientro, a Kimi, Alonso secondo in scia che recupera tre punti in campionato e Vettel che, con un sorpasso mozzafiato su Button, si aggiudica un gran terzo posto.

Il tedesco sarà stato anche fortunato per le due safety car in pista, ma ricordiamo che è partito dai box sorpassando tante vetture con un Red Bull non velocissima, gran manico. Lo stesso non si può dire di Webber e Massa, i compagni di team dei due contendenti al titolo, il primo fuori per incidente, il secondo dietro con una gara incolore. Due gare al termine, cinquanta punti a disposizione, dieci i punti di distacco tra Vettel, primo, su Alonso secondo.

Tutto può accadere in questo campionato che ci terrà con il fiato sospeso fino all’ultima curva. Vi consiglio di non perdere i prossimi due Gp e soprattutto i nostri aggiornamenti.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here