E’ morto Don Andrea Gallo, il prete degli ultimi

E’ appena arrivata la notizia della scomparsa di Don Andre Gallo, il prete di Genova da sempre vicino agli ultimi e ai più poveri. Si è spento a 84 anni nel pomeriggio di oggi nella Comunità di San Benedetto al Porto.

Don Andrea, classe 1928, è sempre stato ben voluto da tutti ed è nella sua Genova che ha cominciato a lavorare duramente per migliorare la vita di molti persi nella droga o su strade criminali. Fu portavoce nel capoluogo ligure della Comunità di San Benedetto al Porto e ha sempre combattuto per difendere la dignità delle coppie omosessuali e di fatto. E’ stato fortemente critico nei confronti di una Chiesa orientata al carrierismo e al potere secolare e non ha mai smesso di esporsi pubblicamente per difendere i principi di umiltà e povertà evocati dal Vangelo. Amava ricordare che tra i suoi profeti vi era Fabrizio De André, il poeta della strada che grazie alle sue canzoni ha raccontato la vita degli ultimi, come nessun altro ha mai saputo fare.

Un uomo incredibile, Don Andrea, di una sensibilità e forza interiore rare; impossibile non sentire affetto per lui e l’ammirazione nelle sue azioni.

Da tempo il suo stato di salute destava preoccupazione ma, ciononostante, dall’ospedale è voluto tornare nella sua Comunità, circondato dai tanti che ha contribuito a salvare. Oggi pomeriggio, però, l’ennesimo peggioramento e il cuore non ha retto. A 84 anni è andato via, lui che ha sempre mostrato un’energia infinita nel combattere e dare conforto a chi ne aveva bisogno.