L’Italia si copre ancora di disonore: 2 mesi di carcere per donna 80enne che ruba carne per fame

Nello stesso Paese con uno dei tassi più elevati di evasione fiscale, corruzione politico-amministrativa, con una giustizia lentissima che spesso salva dei criminali grazie alla prescrizione, con una criminalità organizzata fortissima, dove il falso in bilancio è depenalizzato e delinquenti di ogni tipo sono fuori di galera in men che non si dica per i più assurdi cavilli legali, succede anche questo: una signora 80enne di Genova, vedova e pensionata, in gravi condizioni economiche si è recata in un supermercato ed al momento di pagare alla cassa ha presentato la pasta ed il pane, nascondendo invece carne e biscotti che non poteva permettersi.

“Non avevo i soldi. A stento riesco a comprarmi il pane”, la giustificazione della povera donna, ma i gestori del supermercato hanno chiamato i carabinieri, e con un iter processuale rapidissimo la vedova è stata condannata a due mesi e mezzo di carcere. Nonostante infatti le scusanti esposte dall’avvocato d’ufficio, il giudice ha considerato i biscotti un bene “di lusso”: insomma secondo la giustizia italiana la signora non avrebbe rubato soltanto per sfamarsi.

Quindi un’anziana 80enne si è beccata una condanna di due mesi e mezzo come una criminale qualunque, per aver tentato di rubare il corrispettivo di 20 euro in generi alimentari.

Quello che è certo è che per la crisi economica, i furti per fame sono aumentati dal 20 al 50% a seconda delle varie zone d’Italia, senza considerare i tanti casi nei quali i commercianti chiudono un occhio e non denunciano i poveracci costretti a rubare, o situazioni nelle quali sono le stesse forze dell’ordine, una volta intervenute, a pagare il conto per quei poveri disgraziati.

Un Paese che non riesce a garantire a TUTTI,  e ribadisco a TUTTI, un tetto, 3 pasti al giorno e le cure sanitarie, è già morto, alla faccia di chi, come veline e calciatori, è già in vacanza di Sardegna da due settimane!

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here