Il prossimo 13 marzo a partire dalle 9.30, presso l’Auditorium Giovanni Testori di Regione Lombardia, in piazza Città Lombardia, a Milano, sono in programma gli Stati Generali dell’Ecosistema Startup Italiano.

A un anno dall’approvazione della legge “Crescita 2.0” e dei successivi provvedimenti attuativi l’associazione Italia Startup e il Ministero dello Sviluppo Economico hanno organizzato un incontro pubblico per riunire tutti i principali protagonisti dell’ecosistema che fanno capo alle nuove imprese innovative e, più in generale, al sistema istituzionale e industriale italiano.

Si può parlare in assoluto dei primi Stati Generali dell’Ecosistema Startup Italiano, l’obiettivo degli organizzatori è che l’evento possa diventare un punto di riferimento costante di aggiornamento e di confronto in relazione a policy, normativa e opportunità concrete, per tutti gli attori che vogliono fare impresa, cogliere i cambiamenti e le trasformazioni del nostro tessuto imprenditoriale.

Questo meeting precede di pochi giorni il GEC, Globlal Entepreneurship Congress 2014, il summit mondiale sull’imprenditoria, previsto a Mosca dal 17 al 20 marzo che il prossimo anno si svolgerà proprio a Milano, creando la possibilità di porre l’ecosistema italiano al centro nel panorama internazionale.

Agli Stati Generali dell’ecosistema startup ci sarà il Ministro dello Sviluppo Economico, Federica Guidi. Un motivo di soddisfazione per Italia Startup, che ha convocato l’incontro, ma soprattutto per il capo della segreteria tecnica del Mise, Stefano Firpo, che sul fronte startup è impegnato da tempo e in quella posizione ha accompagnato i provvedimenti maturati nel corso degli ultimi 18 mesi. Interverranno inoltre, l’Assessorato Attività Produttive Regione Lombardia, Piccola Industria di Confindustria, Warrant Group, imprenditori e startupper.

Il capo della segreteria tecnica del Mise, Stefano Firpo ha sottolineato che si tratterà di un momento in cui si ritrova, un po’ ci si conta, un po’ ci si calcola la strada fatta, che non è poca, e si prepara a dare un orizzonte futuro, con la consapevolezza nuova, lo ripeto, di non essere più una nicchia e di essere a pieno diritto un ingranaggio decisivo dell’industria Italia, quella più pronta per cogliere e affrontare le sfide dell’innovazione.

È possibile partecipare iscrivendosi qui e seguire il work in progress tramite i profili Facebook e Twitter di Italia Starup.

[Credits immagine: fareimpresa.liquida.it]