A "Pomeriggio Cinque" scontro tra Giovanni Conversano e Lele Mora: Le pesanti accuse e la finta beneficenza

Lo “scontro mediatico” tra l’ex tronista di Uomini e Donne, Giovanni Conversano e il manager Lele Mora, sembra non voler terminare. Tutto ha inizio subito dopo la messa in onda del servizio de “ Le Iene” in cui Conversano, spudoratamente smascherato di un finto flirt con Nina Senicar, confessa alla bella ragazza di non voler avere più niente a che fare con Lele.Il motivo: “presunti sponsor non pagati“, somme ottenute solo in seguito a processi.

Di certo Lele Mora non resta a guadare e durante la puntata dello scorso venerdi di “Pomeriggio Cinque” in cui è ospite proprio Giovanni Conversano, il famoso manager interviene telefonicamente,smentendo le parole dell’ex tronista, anzi accusandolo di sottrazione di carte dei credito che servivano a pagare i regali alle sue fidanzate; “E’ tutto messo nero su bianco- sostiene Lele- ho le prove”.A queste parole Conversano replica che ci penserà la giustizia a far luce su questa storia.

Ma non è tutto perchè durante la puntata mandata in onda oggi di “Pomeriggio Cinque”, ospite questa volta troviamo Lele Mora che si porta pure due testimoni, Claudio Di Napoli, Presidente della Nazionale di Calcio Vip, e l’attore Ciro Petrone. Comincia Lele a parlare sostenendo che Giovanni “è un bravo ragazzo ma è un gran bugiardo” ed anche che gli diceva di “stare attento che con la beneficenza non si scherza“; A questo punto prendono la parola Claudio Di Napoli e Ciro Petrone, accusando Conversano di aver preso soldi per fare della beneficenza, ovvero una sorta di gettone/presenza per scendere in campo e giocare alle partite benefiche, una somma che si aggira intorno ai 2 mila euro, che Di Napoli testimonia con ricevuta in mano che porta la firma dell’ex tronista, e che poi avrebbe pure organizzato a fine partita, una serata, con tutti i vip che partecipavano all’evento, in un locale facendosi addirittura pagare dal proprietario…altro che beneficenza..

Giovanni Conversano viene contattato telefonicamente dalla redazione di “Pomeriggio Cinque” perchè comunque le accuse mosse a suo carico sono davvero gravi, e replica a Di Napoli accusandolo a sua volta di aver preso 30 mila da serate benefiche e che se la sarebbero visti gli avvocati; Conversano non vuole, invece, replicare a Lele Mora.

Accuse davvero pesanti e Barbara D’Urso interviene sull’argomento, dicendo che “quando i vip fanno serate di beneficenza non vengono assolutamente pagati”

 

Ricerca personalizzata