“A rischio sopravvivenza”, parola del Presidente UE

    Il Presidente dell’Unione Europea, Herman van Rompuy non poteva essere più chiaro ed esplicito.

    Alla vigilia del vertice dell’Ecofin, che riunirà i ministri finanziari dell’Unione Europea, il Presidente della UE, facendo riferimento alla crisi di debito della UE, in generale, ma di alcuni Paesi, in particolare, ha affermato che tutta l’Unione Europea è a rischio sopravvivenza. 

    Il fortissimo timore che circola in questi giorni, in ambienti europei, è che la crisi irlandese possa fare saltare il banco. Oltre a Irlanda, sono messi molto male anche Spagna e Portogallo.

    E’ di ieri l’annuncio del premier portoghese Socrates che il suo Paese è pronto ad uscire dall’Euro, nel caso in cui la crisi dovesse prolungarsi.

    Ora il rischio è di un contagio indiscriminato che colpisca tutto il continente. 

    L’Ecofin dovrebbe occuparsi, malgrado le smentite del governo irlandese, del salvataggio delle banche d’Irlanda.

    Van Rompuy si dice però fiducioso che i 27 stati UE ce la faranno.

    Un ottimismo, forse, di rito. L’avvertimento è stato fin troppo chiaro.

    E’ evidente che la sopravvivenza di cui si parla è quella dell’euro. La moneta unica è ora vista come limite alle manovre di politica economica, dai paesi a rischio tracollo. In effetti, è proprio questa limitazione che ne ha protetto l’economia, ad oggi.

    Ricerca personalizzata