Abbuffate delle feste, animali a rischio obesità

    Loro forse il panettone non lo assaggiano (ma non è proprio detto), però i rotoli di ciccia con cui dobbiamo fare i conti dopo l’Epifania potrebbero essere un problema anche per i nostri amici a quattro zampe. Secondo Aidaa (Associazione Italiana per la Difesa degli Animali e dell’Ambiente) sono quasi due milioni i cani e oltre un milione e mezzo i gatti a rischio obesità. Per loro, si raccomanda l’associazione, niente eccessi: feste o non feste c’è a rischio la loro salute.

    Se il vostro amico peloso è in sovrappeso, dunque, non fate alcuno sconto alla sua dieta, seguite i consigli dispensati da Aidaa e magari portare le bestiole a fare una visita di controllo dal veterinario di fiducia, per capire quanto e cosa potrà mangiare.Il consiglio è di ridurre al minimo la tentazione di allungare sotto il tavolo le leccornie che imbandiscono le tavole.

    “Molto spesso – si legge nella nota di Aidaa – i cibi che mangiamo in questi giorni sono pieni di grassi e già non fanno bene al nostro organsmo”, figuriamoci a quello di un micio o di un fido che poi spesso proprio in questo periodo sono più pantofolari del solito, come i loro padroni del resto. “Dobbiamo imparare anche in questi giorni di festa a tenere il conto delle calorie, così come dovremmo fare per noi stessi, leggere le etichette dei cibi per animali e bilanciare sapientemente la loro dieta nei giorni immediatamente successivi”. Insomma, consigli da tenere a mente non solo per loro, ma anche per la nostra linea.

    Ricerca personalizzata