Addio a Bearzot, CT di Italia 82

    Si e` spento a 83 anni, nella sua casa di Milano, il grande Enzo Berzot, CT degli Azzurri negl’ indimenticabili Mondiali di Spagna del 1982, che hanno visto l’Italia diventare Campione del Mondo.

    Sembra sia morto a causa di una grave malattia, anche se i familiari hanno deciso di mantenere il piu` stretto riserbo, infatti fuori dalla sua abitazione, sono pochi i turisti e curiosi che si soffermano ed al portone non e` appesa alcuna corona, come di solito si usa fare sul luogo del lutto.

    Un silenzio composto e tanta commozione nel bar dove Bearzot di solito si fermava a fare colazione, intrattenendosi a parlare amabilmente con i titolari ed i ragazzi che vi lavoravano all’interno.

    Chi lo conosce, lo ricorda come un uomo molto simpatico, cordiale e grande sportivo, che amava raccontare tanti aneddoti divertenti sul mondo dello sport, l’indescrivibile emozione provata per la vittoria dell’Italia nei mitici Mondiali di Spagna e l’abbraccio commosso con il grande e compianto Presidente della Repubblica Sandro Pertini, che in quell’anno era in prima fila a sostenere la squadra azzurra.

    Il 1982 e` rimasto nel cuore e nel ricordo di tutti noi Italiani, che mai e poi mai potremo dimenticare l’emozione grandissima di quelle notti magiche che Enzo Bearzot ed i grandi Rossi, Cabrini, Tardelli  e Company ci hanno regalato, facendoci sognare.

    Addio Enzo, grande esempio di Calcio Mondiale.

    fonte: libero news

    Ricerca personalizzata