addio Sibylle Bergemann

    Sibylle Bergemann, uno dei nomi più noti della fotografia tedesca, è morta a Berlino all’età di 69 anni. Bergemann ha lavorato molto con il bianco e nero, ha spaziato in ambiti come la moda, il reportage e il documentarismo, mentre nell’ultimo decennio ha virato verso l’estetica delle Polaroid. Nata a Berlino nel 1941, dopo studi a indirizzo commerciale, Sibylle Bergemann lavorò tra il 1965 e il 1967 nell’ufficio editoriale della rivista “Das Magazin”. Avvicinatasi alla fotografia nel 1966, facendo da assistente al professor Arno Fischer, uno tra i più importanti e stimati docenti di fotografia nella ex Germania dell’Est, nel 1967 iniziò a lavorare come fotografa freelance nel campo della moda per la rivista “Sibylle” che, come nessun altra pubblicazione nella Germania comunista, ebbe un’enorme influenza sulla percezione collettiva della moda, ma anche della cultura e dei modi di vivere in genere.

    Ricerca personalizzata