Alessandra Amoroso prende posizione sulle adozioni gay

alessandra amoroso

Alessandra Amoroso è senza ombra di dubbio una delle cantanti più in vista del momento, nonché una delle più apprezzate dal pubblico italiano. Oltre a fare della buona musica, però, Sandrina ha anche sposato diverse cause civili, tra cui quella dei diritti gay.

Intervistata da Tv Sorrisi e Canzoni, la pop star salentina ha parlato del suo videoclip a sostegno dei diritti civili: “A giugno ho registrato un video per il Pride – ha spiegato -, e devo dire di aver accettato di farlo con immensa gioia”.

Incalzata dal giornalista Alessandra si è spinta anche un po’ più in là prendendo di petto l’infiammata discussione delle adozioni alle coppie gay: “L’unica discriminazione che sento – ha detto Sandrina – è verso quei genitori che adottano un bambino come un vezzo, senza averne le capacità e lo spirito. Io concentrerei le mie energie e le risorse non sul fatto che le persone siano etero, due uomini, due donne o una persona single, ma che i bambini siano innanzitutto in ottime mani”.

Insomma, secondo Alessandra Amoroso non ci sarebbe ragione per cui contrapporsi alle adozioni da parte di coppie omosessuali.

In ogni caso anche l’Italia sta facendo passi in avanti da questo punto di vista: l’approvazione della legge sulle unioni civili, che garantisce diritti e doveri alle coppie gay pur non prevedendo il diritto all’adozione, ha spianato la strada a sentenze di Tribunale che chiamate a valutare l’adozione di un bambino da parte di una coppia gay, hanno praticamente sempre dato parere favorevole. Ma quando arriverà una legge forte e chiara che tolga ogni dubbio di torno?

Ricerca personalizzata