Alfa Romeo: no al SUV, si all’ammiraglia

    Alfa Romeo è il marchio italiano che sta dando più soddisfazioni in questo 2011. Infatti, Fiat è in netto e costante calo, mentre Lancia si sta riprendendo solo ora con la nuova Ypsilon. Consapevoli che il marchio del Biscione dovrà reggere il tracollo degli altri partner del gruppo Fiat, Marchionne e Co. hanno deciso di rivedere i piani industriali della Casa.

    Si è parlato qualche settimana fa, del possibile arrivo di un SUV made in Alfa Romeo. La notizia, ormai non avrebbe fatto neanche scalpore, visto che dopo Porsche e Maserati, sarebbe normale aspettarsi un’ auto di questo segmento anche dalla Casa del Biscione.

    La verità, però, è che l’idea originale era quella di creare un SUV di grosse dimensioni, ma a quanto pare questa opportunità non rientra più nei piani principali di Alfa Romeo. Sembra, che il gruppo Fiat voglia rivedere il piano aziendale per garantire un rinnovo dell’ Alfa 166, l’ammiraglia del Biscione.

    L’idea è saltata fuori quasi per caso, ma sono già stati decisi i punti di sviluppo della vettura: l’erede dell’ Alfa 166 sarà assemblata in Italia, nello stabilimento di Grugliasco. Il debutto dovrebbe avvenire entro il 2014, quasi in contemporanea con il debutto dell’ Alfa Giulia, che prenderà il posto della 159 (la quale si avvia ad uscire di produzione).

    Infine, il restyling dell’ Alfa Mito avverrà nel 2013 e arriverà inoltre anche la versione a 5 porte. A fine 2013, potrebbe arrivare un Crossover di medie dimensioni sviluppato con la collaborazione di Chrysler.

    Ricerca personalizzata