Alfonso Cuarón e George Clooney per “Gravity”

    Dopo un periodo buio in cui le sorti del film e del suo casting erano del tutto incerte, finalmente arriva una conferma per “Gravity“, nuovo progetto thriller fantascientifico ad opera di Alfonso Cuarón, regista de “I Figli degli Uomini“. Dopo l’ abbandono al film da parte di Robert Downey Jr., attualmente impegnato ad Hollywood su molti fronti (tra cui il film Marvel corale “I Vendicatori“), sembra che il regista messicano abbia trovato in George Clooney il perfetto sostituto per il ruolo.

    Il testimonial di una nota marca di Caffè, ultimamente visto al cinema in “The American” con la nostrana Violante Placido e tornato sotto le luci della ribalta grazie alla straordinaria prova in “Tra Le Nuvole” di Jason Reitman, affiancherà, se così si può dire, il Premio Oscar Sandra Bullock in questa nuova esperienza Sci-Fi. Clooney tornerà nello spazio dopo “Solaris” del 2002, per questo film che racconta della straordinaria avventura dell’ astronauta Ryan (la Bullock), ritrovatasi sola in mezzo allo spazio dopo che una pioggia di asteroidi ha letteralmente distrutto la stazione spaziale su cui lavorava.  Insomma, la presenza di Clooney sarà a dir poco marginale, e farà soltanto da apripista allo straordinario talento della Bullock. Il film quindi si baserà molto probabilmente sulla soloa, o quasi, bravura dell’ attrice della Virginia, strizzando l’ occhio a “Moon“, dramma sci-fi di qualche anno fa con protagonista assoluto Sam Rockwell.

    Per il film di Cuarón, con un budget di ben 80 milioni, le riprese inizieranno il prossimo anno.

    Ricerca personalizzata