Alimentazione:gli studenti saltano la colazione – una brutta e insana abitudine

    I nutrizionisti lo hanno ripetuto in tanti modi diversi negli ultimi anni: saltare la colazione fa male. Eppure ancor oggi da un’indagine dell’Università di Padova, emerge che circa il 30% degli studenti salta la colazione prima di andare a scuola. Questi dati sono stati discussi e confermati anche in una recente conferenza: Nutrizion & Growth 2012 di Parigi. La colazione è il pasto più importante della giornata, è indispensabile per tenere alta la concentrazione e mantenere in salute il nostro organismo; purtroppo però questo non è applicato nel nostro paese, dove il 30% dei ragazzi compresi tra gli 11 e gli 14 anni afferma di uscire di casa senza aver mangiato nulla.

    Questo è quanto affermano i medici ed i nutrizionisti in seguito all’esito di questo studio, per i giovani studenti è fondamentale arrivare a scuola con un buon carico di energia dopo diverse ore notturne di digiuno. Fa bene, ricordano, sia alla salute ma anche alla concentrazione e quindi alla loro rendicontazione scolastica. La pagella di fine anno sicuramente ringrazierà.

    L’indagine ha interessato circa 1000 studenti che hanno risposto all’intervista; di questi il 35% ha affermato di mangiare biscotti, latte o yogurt; il 20% ha confessato di mangiare snack veloci, come le merendine confezionate; la percentuale preoccupante è del 43% che invece salta completamente la colazione. Questa invece dovrebbe essere vissuta come il momento più importante della giornata dal punto di vista nutrizionale. Nei paesi europei, i ragazzi prima di andare a scuola si siedono tutti a tavola insieme alla famiglia e trovare così il giusto tempo per nutrirsi in modo adeguato. Le tavole comprendono alimenti sia dolci e sia salati, latte e succo di frutta.

    I ragazzi fanno il pieno di energia che li aiuterà a trascorrere la giornata e a sentirsi bene e in forze. E’ stato dimostrato che questi ragazzi che consumano una buona colazione nutriente a casa prima di uscire, ottengono profitti scolastici migliori rispetto ai loro coetanei che invece fuggono da casa a stomaco vuoto.

    Basterebbe alzarsi un po’ prima la mattina per garantirsi una buona alimentazione fin dalle prime ore del mattino; sedersi a tavola e consumare una tazza di latte o di tè e magari associare una fetta di torta casalinga fatta in casa senza conservanti, oppure dei biscotti, e aggiungere magari una frutta; oppure ideale sarebbe anche uno yogurt con cereali e qualche fetta biscottata con la marmellata.

    Durante la giornata si potrà fare la merenda di metà mattinata con un frutto o uno yogurt; si può osare anche con un panino modesto condito in modo sano: la marmellata sarebbe l’ideale oppure anche il miele. Abituatevi a mangiare in modo sano e ad alimentare il vostro organismo per stare bene e in buona salute; una sana consuetudine che dovrebbe iniziare fin dalla giovane età.

    Ricerca personalizzata