Almeno tre modi per usare il tè in cucina e una ricetta

Chi dice che le foglie del tè sono utilizzate sono per farne un infuso? Questa è una domanda con cui sono solita iniziare alcune mie notizie intorno al tè. Forse non molti sanno, ma il trova impiego anche in cucina: in Italia, in particolare, oltre ai grandi chef dell’alta cucina che utilizzano le foglie di tè intere, i più si servono del tè verde giapponese in polvere matcha per dare un retrogusto particolare ai dolci. Il colore di questo tè, che si mostra di un verde quasi fluorescente, affascina molti appassionati ed è ormai da tempo che viene utilizzato come spezia.

Tuttavia l’aspetto forse più interessante è quello legato all’uso delle foglie intere di tè. Esistono almeno tre modi per utilizzare il tè in cucina. Vediamo quali sono:

1. Rendere la carne più morbida. Come? Basta marinare la carne nel tè nero è risulterà più tenera al palato.

2. Bruciare il tè: aggiungi a una fornace il tè per rendere saporite le carni o i salumi o i formaggi che si stanno arrostendo.

3. Bollire le uova: i cinesi amano molto aggiungere le foglie di tè nero all’acqua dopo che si son fatte bollire le uova secondo un procedimento molto particolare. Questa aggiunta dona un sapore unico e un colore particolare alle uova bollite.

Di questi tre modi di usare il tè in cucina, ho deciso di sceglierne uno per voi, riportando una ricetta da sperimentare nelle vostre case, se siete particolarmente curiosi. Ho pensato alle uova al tè (tea eggs): un modo semplice per iniziare.

Uova al tè (tea eggs)
Le uova al tè sono una pietanza tipica cinese comunemente venduta dai venditori di strada. Potrebbero essere definite un antipasto o uno spuntino. La ricetta originale prevede l’utilizzo di diverse spezie, salsa di soia e foglie di tè nero. In genere viene utilizzata la polvere di cinque spezie: cannella, stella di anice, semi di finocchio, chiodi di garofano e grani di pepe di Sichuan. Alcune ricette non utilizzano le foglie di tè, ma le uova vengono lo stesso chiamate tea eggs, ossia uova al tè. Nel metodo tradizionale di preparazione, le uova sono bollite, tolte dall’acqua e viene delicatamente rotto il loro guscio. Si prepara poi sul fuoco l’infusione di tè e di spezie e successivamente si aggiungono le uova, lasciandole a fuoco medio per 20 minuti. Le fessure nel guscio permetteranno all’infuso di penetrare nelle uova. Trascorso il tempo, il tutto viene trasferito in un contenitore di vetro o di ceramica e lo si lascia a macerare ulteriormente. Per ottenere un risultato perfetto ciò andrebbe fatto per due giorni, utilizzando il frigorifero. L’effetto visivo che questa specialità culinaria offre è davvero sorprendente.

Cosa serve, ovvero gli ingredienti per 6 persone:
6 Uova
2 cucchiai di tè
1/4 di bastoncino di cannella
1 Anice stellato
2 cucchiai di salsa di soia
Sale q.b.

Ricerca personalizzata