Amy Winehouse: nasce la "Amy Winehouse Fondation" contro le droghe

Due giorni fa la stellina britannica del soul Amy Winehouse avrebbe compiuto 28 anni, ma in occasione di questo giorno i suoi cari hanno voluto farle un regalo speciale e importante: nasce la “Amy Winehouse Fondation”, un’organizzazione che supporta associazioni di beneficenza volte ad aiutare soprattutto ragazzi in difficoltà e dipendenti da sostanze.

La madre Janis racconta entusiasta dell’ufficializzazione del progetto, che ad Amy avrebbe fatto certamente piacere proprio per non abbandonare a se’ stessi coloro che si scontrano con il terribile mondo dell’alcool e della droga. Un messaggio forte più che mai oggi, che aiuti i più giovani a non sentirsi completamente soli e abbandonati, ma con un punto di riferimento per recuperare le proprie esistenze.

La prima fonte di proventi a favore della neonata associazione è giunta proprio dal singolo “Body and Soul”, duetto che Amy Winehouse prima della prematura morte aveva interpretato insieme al crooner Tony Bennet: un’esplosione di Jazz and suol si era respirato nei famosi e storici studi di Abbey Road a Londra. Un duetto che il padre di Amy, grande appassionato di Jazz sente risuonare con commozione e consapevole del valore della figlia, che avrebbe dato ancora grandi frutti alla musica internazionale. Ma la voce di Amy,continuerà a farsi sentire anche attraverso quest’associazione che più che mai sarà vicina ai giovani e ai loro problemi.

Il duetto tra i due artisti sarà contenuto nell’album “Tony Bennet: Duets II”, in uscita per il 20 Settembre.

Una raccolta imperdibile per tutti gli amanti del genere, a cui hanno partecipato importanti nomi della musica.

Ricerca personalizzata