Anche i reali "si sballano"

    E` di poche ore fa la notizia che il principe Harry, secondogenito di Carlo d’Inghilterra e la compianta Lady D, si sarebbe divertito ad inalare gas esilarante ad una festa in compagnia dei suoi amici.

    Il gas in questione, meglio noto col nome di protossido di azoto, e` conosciuto nel Regno Unito come “hippy crak” ed ormai  il suo uso e` diventato comune tra i giovanissimi in locali notturni o festival e concerti.

    Secondo i tabloid inglesi, sembra che il principino abbia trascorso l’intera serata ad inalare il gas,prima soffiato dentro un palloncino e  che abbia lasciato il locale alle 5 del mattino insieme a due ragazze.

    Nulla sembrava turbarlo, neanche il timore che lo vedessero fare uso di droghe e  che cio` sarebbe diventato presto di dominio pubblico,creando non poche noie alla Famiglia reale.

    Non si scherza con questo tipo di cose, l’effetto del protossido di azoto, anche se breve, puo` esere molto pericoloso e causare gravi danni al cervello,perche`, come spiega un noto esperto dell’Universita` di Glasgow, tale gas sostituisce l’ossigeno nel cervello e puo` portare addirittura alla morte.

    Un’altra grande bravata poco degna di un reale, che seppur giovane, dimostra di avere in poca considerazione l’importanza della vita.

    Speriamo soltanto che i giovani non cerchino mai di imitare tali brutti e rischiosi esempi.

    Ricerca personalizzata