Antonia Eriksson vince l’anoressia su Instagram

Una ragazza scheletrica in un letto d’ospedale, era questa Antonia Eriksson fino al settembre del 2012. Sul suo account Instagram, @fightinganorexia, frasi e commenti sul suo stato e sulla sua malattia, l’anoressia.
«La mia anoressia è ormai critica. Non so quanto tempo dovrò restare qui ma sono contenta di ricevere aiuto», scrive la ragazza svedese, solo diciottenne, sotto una sua foto.

E quell’aiuto se l’è preso, lo ha apprezzato e lo sta restituendo proprio attraverso quel contenitore di istantanee, che ha conquistato milioni di persone. Il suo profilo ha un altro nome adesso, @eatmoveimprove, quasi a battezzare il nuovo capitolo della sua vita, conquistato con le unghie e con i denti.

Impazzano infatti foto e commenti sul suo percorso di “ricostruzione”, scatti che immortalano la sua nuova dieta, equilibrata, golosa e nutriente. Attraverso Instagram, Antonia ha documentato la sua voglia di risollevarsi, di essere forte forte con il corpo e con la mente, ed ogni singola istantanea, adesso, glielo ricorda così come lo ricorda ai suoi followers. Sì, perché l’impatto della sua storia sui social è stato parecchio rilevante e la ragazza continua ad “insegnare” quanto una vita sana possa rendere belli e radiosi.

Oggi Antonia è una fitness blogger con un obiettivo su tutti: ricordare il suo passato per apprezzare il suo presente.

Ricerca personalizzata