Antonino Cannavacciuolo e Leonardo Pieraccioni ai fornelli per il menù di Natale

Poco tempo fa l’abbiamo incontrato a Napoli per la presentazione del suo primo libro In cucina comando io e in quell’occasione ci ha svelato qualche segreto delle sue famose Cucine da incubo.

Ma, dopo la parentesi da scrittore, Antonino Cannavacciuolo, lo chef più famoso della tv, è pronto a tornare nella sua amata cucina e questa volta avrà un assistente molto speciale.

Complice l’atmosfera natalizia, il mitico Antonino ha deciso di aprire le porte della sua Villa Crespi sul Lago d’Orta ad un attore e regista ben noto al grande pubblico. Parliamo di Leonardo Pieraccioni che per l’occasione ha indossato i panni dell’aiuto-chef, pronto a sottoporre al severo giudizio di Cannavvaciuolo le specialità regionali della sua Toscana.

Non mancheranno ovviamente prelibatezze da gustare per le feste, con suggerimenti in pieno stile Cucine da incubo. Il risultato di quest’incontro gastronomico, condito da tante risate, lo vedremo su Fox Life(canale 113 di Sky) mercoledì 11 dicembre alle 21 nello special made Natale con Cannavacciuolo.

Ma già ci sono le prime indiscrezioni:soprannomi a parte – Pieraccioni chiama lo chef amichevolmente “Canna” – il menù sarà davvero molto ricco. Tra antipasto con crostini al sugo di fegatini, primo a base di vongole, secondo da tradizione natalizia e dolce a sorpresa, ce ne sarà per tutti i gusti e sembra che il regista toscano se la sia cavata bene definendosi “Meglio di Ratatouille“. Ci sarà da credergli?

Un connubio speciale, quindi, che non distoglie i due protagonisti dai loro rispettivi impegni.
Pieraccioni, infatti, è oramai pronto all’uscita del suo film Un fantastico viavai dal 12 dicembre sul grande schermo, mentre Cannavacciuolo si prepara alla seconda edizione di Cucine da incubo, prevista per la prossima primavera.

I casting sono già iniziati e Antonino Cannavacciuolo è pronto a risollevare le sorti di dieci ristoranti sull’orlo del fallimento. La formula vincente non si cambia: lo chef aiuterà proprietari – che non hanno avuto grande fortuna – rivelando i segreti della cucina, insieme ai trucchi per essere un buon manager.

Nell’attesa di vederlo all’opera, tutti pronti a prendere appunti per il menù delle feste?

Ricerca personalizzata