Antonio Razzi molla Berlusconi: “Mi ricandido con la Lega”

antonio razzi

Messo da parte da Silvio Berlusconi, l’ex senatore Antonio Razzi non è riuscito ad essere ricandidato alle scorse elezioni del 4 marzo, ma con la crisi politica che si sta avvicendando sembra proprio che per lui possa affacciarsi una nuova possibilità. In un’intervista a Radio Cusano Campus, Razzi ha infatti confessato che ci sarebbero molte probabilità di vederlo candidato con la Lega di Salvini.

La lista sarebbe già stata stilata e il programma che Razzi potrebbe portare con sé appare già delineato. “Io sono pronto – ha detto – anche perché nella vita è sempre bene farsi trovare pronti”. L’ex senatore di Forza Italia tuttavia non ha intenzione di mettere da parte l’amicizia con Silvio Berlusconi. “Anzi – ha aggiunto – io vorrei incontrarlo ma non ricevo risposta. Per fare del bene ai cittadini posso scegliere la Lega. Salvini – ha detto Razzi – mi conosce bene e sa quanto valgo, è stato con me in Corea. Tra me e lui c’è subito stato feeling, sin da quando siamo partiti per la Corea”.

Ed è proprio la Corea del Nord uno dei principali punti programmatici del senatore Razzi. A suo dire, la Lega potrebbe approfittare della sua amicizia con la Corea proprio per condurre i rapporti diplomatici con quel Paese e per provare quindi a partecipare attivamente alla risoluzione delle crisi diplomatiche in corso.

Ma Razzi, di concerto con Salvini, ha anche un altro punto in programma: la riapertura delle case chiuse. Per non parlare poi dello slogan “prima gli italiani” che lo vede totalmente concorde: “Mi chiedete di dire ‘prima gli italiani’? Lo dico con convinzione, ci mancherebbe altro. Per me è sempre stato così e se i tedeschi ci danno degli scrocconi dico loro di sciacquarsi la bocca prima di parlare di noi”.

Ricerca personalizzata