Anziana sviene al supermercato: “Non ho più soldi per sfamarmi”

anziana

L’hanno vista accasciarsi tra gli scaffali del supermercato, sopraffatta dalla fame. Ed è caduta proprio davanti a quel cibo che non poteva permettersi di comprare. E’ l’agghiacciante storia di un’anziana signora di Pontevigodarzere, località in provincia di Padova, che nei giorni scorsi è stata colta da un malore nel supermercato Aliper dell’Arcella e soccorsa da un cliente che per fortuna era anche un medico fuori servizio.

Dopo essere stata soccorsa la signora ha raccontato il perché di quello svenimento: “Vivo da sola, ho una pensione minima e non riesco proprio ad arrivare a fine mese. Non ho più nemmeno il gas dentro casa. Sono costretta a mangiare soltanto cibo freddo in scatola, sono letteralmente sfinita”. Una testimonianza choc, dunque, che mostra tutta la fragilità di questo Paese, ancora vittima di una povertà diffusa e di un forte senso di disagio economico e sociale.

A testimoniarlo anche il direttore del market, che ha spiegato come questo non sia affatto un caso isolato: “Abbiamo diversi casi di clienti anziani che vivono soli e che sono in difficoltà economica. Sono persone carine, che hanno una loro dignità e che spesso sentono il bisogno di raccontare il proprio stato d’animo: senti proprio che hanno la necessità di essere confortati, oltre che di essere aiutati concretamente. Queste persone sono sole e andrebbero aiutate”.

Relativamente alla signora che ha accusato il malore, il medico che l’ha soccorsa ha confermato come stanno i fatti: “La signora è caduta a terra priva di conoscenza. L’ho soccorsa e quando si è ripresa ho cercato di mantenerla vigile. Mi ha raccontato il suo stato economico, il fatto che non ha il gas e che per riscaldarsi dal freddo è costretta a imbottirsi di vestiti”. L’ospedale presso cui l’anziana signora è poi stata trasferita, di fatto, ha constatato un fisico debilitato che potrebbe nascondere ben altro che un semplice malore del momento.

Ricerca personalizzata