Apple e Starbucks: l’unione avverrà entro l’anno

    Apple e Starbucks la loro collaborazione di certo non dovrebbe stupirvi. Nell’ormai lontano 2007, difatti, hanno annunciato la loro partnership, ma fino ad ora si trattava solo di un matrimonio non ufficiale.

    La data dell’unione formale sta per arrivare. Tim Cook, l’attuale CEO di Cupertino, ha perseguito l’interesse dello scomparso Steve Jobs nei confronti della catena internazionale di caffetterie.

    La personalità, difatti, ha incontrato Howard Schultz, il fondatore di Starbucks, a San Francisco. Che cosa significa il matrimonio fra queste due grandi aziende? Ogni Apple Store, in pratica, sarà anche un piccolo Starbucks e, soprattutto, ogni caffetteria diventerà un vero e proprio punto della mela morsicata! Mentre consumerete il vostro amato caffè, difatti, potrete ricaricare oppure chiedere assistenza per i vostri dispositivi della Apple, proprio come se fosse un Apple Store ufficiale. Ovviamente, all’interno di Starbucks potrete collegarvi con i device della mela e attraverso i Mac che saranno messi a disposizione dalla struttura.

    All’interno degli Apple Store, invece, potrete trarre diversi vantaggi. Per ogni acquisto (superiore ai 25 euro) avrete diritto ad una bevanda e comprando un dispositivo della Apple (iPhone, Mac, iPod ed altro) vi verrà dato un buono da 15 euro da consumare al Genius Bar.

    Durante gli eventi della Apple, in cui saranno mostrati i nuovi prodotti della mela, il buffet sarà a base di muffin, caffè e molto altro di Starbucks.

    Steve Jobs aveva atteso molto quest’unione, ma ai suoi tempi non era ancora giunto il momento di fare questo importante passo. Cook, però, ha intravisto l’occasione giusta che, difatti, dovrebbe andare in porto entro l’anno.

    Ricerca personalizzata