Sono molte le persone che cercano dal punto di vista economico stabilità, sicurezza e quant’altro, ma con la crisi economica che imperversa nel nostro Paese non è facile di questi tempi trovare un buon lavoro.

Ed ecco che molti giovani decidono di avviare un’attività in proprio con la finalità di potersi realizzare adeguatamente. Sono molti i settori in voga nonostante la crisi. Ad esempio il benessere della persone, la ristorazione, sono settori che non conoscono crisi.

Avviare un negozio con la formula franchising, in questo caso, la vendita di prodotti cosmetici può essere una valida soluzione. Sempre più persone, sia donne che uomini sono alla ricerca del benessere psico-fisico, ed ecco che aprire un negozio di cosmetici franchising in una zona ad alto passaggio pedonale si rivela la strategia vincente.

Come avviare un’attività franchising?

Oltre all’aspetto burocratico, occorre tenere in considerazione diversi fattori prima di decidere di avviare un’attività in franchising. In primis bisogna capire se si hanno le giuste qualità da imprenditore, quindi, una buona dialettica, capacità di interagire con il pubblico, propensione al raggiungimento degli obiettivi fissati dall’azienda madre. Oltre a ciò occorre essere maggiorenni, non essere interdetti, non avere carichi penali.

Per il successo di un negozio, la posizione strategica si rivela fondamentale. Essa deve essere situata in un punto storico della città o presso un centro commerciale dove è tanto l’afflusso di gente. Ma il successo è determinato anche dalla qualità del prodotto in sé.

Per questa ragione chi decide di avviare un negozio in franchising deve scegliere un marchio di buona qualità, già conosciuto sul mercato, con anni di esperienza.

Per quanto invece riguardano i costi dell’apertura, l’investimento che occorre è di circa di 50.000€ – 60.000€, molto dipende dal brand, dal luogo in cui è posizionato il negozio, dall’allestimento e dall’illuminazione.

Alla prossima!