Argentina, bimba beve da pozzanghera: la foto commuove il mondo

Una foto scattata in Argentina e portata alla ribalta dal quotidiano Misiones Online ha letteralmente spopolato e fatto il giro del mondo.

In questa foto, ormai diventata virale, viene ritratta una bambina appartenente alla comunità indigena Guarani Mbya che, piegata sul marciapiede, beve acqua da una pozzanghera. Assetata e accaldata dalle temperature di Posadas, capitale della provincia di Misiones, la bimba ritratta in questa posa è il ritratto più nudo e crudo della miseria umana.

Stando a quanto si legge sui media locali, la foto è stata scattata da un giornalista di Misiones Online mentre passeggiava nelle vie della città (dove peraltro è anche piuttosto frequente imbattersi in scene di questo tipo). Il giornalista ha quindi inviato la foto ai suoi colleghi in redazione, e lo scatto, poche ore dopo la pubblicazione sui social network, è stato condiviso da migliaia di utenti in tutto il mondo.

“Mentre il Paese va a fuoco questa bimba si idrata bevendo da una pozzanghera sul marciapiede. C’è qualcosa che non va in questa nostra società, o no?”, si chiede Migue Rios, volontario di Unicef e attivista in Argentina della lotta contro gli sprechi alimentari.

Secondo la stampa, i figli della comunità degli Mbya vengono abitualmente sfruttati da parenti (e non solo) per chiedere l’elemosina nelle parti più “ricche” della città. Perché l’Argentina sta provando a fare i conti con un altro tipo di economia, ma esattamente come altri paesi sudamericani, anche al suo interno continuano a registrarsi quotidianamente scene di povertà, miseria e abbandono.

Ricerca personalizzata