Arriva Sigmo, il traduttore elettronico a portata di mano

Parlare una lingua straniera non è mai stato così facile. In questa epoca senza confini, in cui conoscere le lingue straniere è diventato di vitale importanza per comunicare con gli altri, ecco che arriva Sigmo a facilitare le cose.

Sigmo è un traduttore portatile della grandezza di un i-pod (4 cm di lato), che permette, schiacciando due piccoli tasti, di capire e farsi capire da chi non parla la nostra stessa lingua. L’idea nasce da una startup americana, di San Francisco precisamente, che voleva un modo per eliminare definitivamente la cattiva comunicazione, una delle barriere che si creano più frequentemente fra le persone.

Inizialmente potrebbe sembrare solo una giustificazione per non studiare abbastanza le lingue, invece cerca di aiutare la gente che normalmente non imparerebbe 25 idiomi diversi. Comunicare meglio è lo scopo di questo progetto che vuole essere utile per vacanze, viaggi di lavoro, negoziazioni con persone straniere e, non per ultimo, imparare le lingue. Proprio perché deve accompagnarti in numerosi momenti è stato fatto così piccolo e semplice da portare con sé.

Ha due funzioni: tradurre dalla lingua natale ad una straniera e tradurre le parole di chi sta parlando in modo da poterle comprendere. Sigmo agisce premendo i due tasti presenti sullo stesso. Con uno si introduce la frase nella nostra lingua e con l’altro, a seconda del nostro interlocutore, si traduce nella lingua scelta. Stessa cosa al contrario: con un tasto si registra la conversazione di chi sta parlando e con l’altro si traduce nella lingua dell’ascoltatore.

Tutto ciò può essere fatto semplicemente collegando Sigmo tramite bluetooth allo smartphone, che deve avere un sistema operativo iOS o Android. Una volta attivo consuma pochissima batteria del cellulare, perché lavora in background, e pochi dati di traffico internet, perché non ha bisogno di un collegamento ad alta velocità. Si sta pensando già ad una versione offline, però nel frattempo la rete internet serve per accedere al servizio che permette di tradurre la conversazione. La versione offline darà la possibilità di scaricare tutte le 25 lingue sul dispositivo, in modo da usarlo senza collegarlo allo smartphone. Grazie ad una specifica applicazione sul telefono si potrà inoltre scegliere e cambiare la lingua usata da Sigmo per la traduzione.

Tutti possono contribuire alla creazione di Sigmo. Questo, infatti , è ancora un progetto che si sta finanziando grazie al crowd funding, ovvero chiunque creda nel progetto può investire i propri soldi direttamente dal sito internet. Si parte dalla donazione di un dollaro fino a 2.200 dollari per un pacchetto comprendente 100 Sigmo e i relativi accessori. Per ora si sono raggiunti i 156 mila dollari. Andando sulla pagina web di Indiegogo, troverete, oltre che i modi per poter effettuare il pagamento, tutte le informazioni e le specifiche tecniche relative al piccolo traduttore Sigmo.

Ricerca personalizzata