Arrow chiude in bellezza, cosa ci aspetta nella seconda stagione?

Finale “esplosivo” per la prima stagione di Arrow, trasmesso ieri sera su Italia 1 a pochi giorni di distanza dalla messa in onda americana. Del resto il titolo dell’episodio, “Sacrifice”, non lasciava presagire nulla di positivo per l’arciere più amato del piccolo schermo, interpretato dall’affascinante Stephen Amell. La serie della CW tratta dai fumetti della DC Comics, segue le avvincenti avventure Oliver Queen, ricco e scapestrato playboy che, naufragato per cinque anni su un’isola deserta, torna a casa assumendo l’identità segreta di Freccia Verde, uno spietato arciere dalla mira infallibile che di notte combatte il crimine e la corruzione di Starling City.

Nel finale di stagione verranno riannodati i diversi fili lasciati in sospeso durante i 22 episodi precedenti. Il più importante, ovviamente, riguarda l’eterna sfida tra il Giustiziere col cappuccio verde e Dark Archer.  In questo episodio infatti, Oliver e il suo fidato braccio destro Diggle (David Ramsay) saranno impegnati in una corsa contro il tempo per fermare Malcom Merlyn (John Borrowman), impedendogli di mettere in atto il suo piano per radere al suolo The Glades e riportare Starling City ad essere la città sicura e felice di un tempo.

Arrestata e interrogata dal Detective Lance per aver violato il sistema di sicurezza del Merlyn Global Group, Felicity (Emily Bett Rickards) si ritroverà a collaborare proprio con quest’ultimo per aiutare il “Vigilante” ad evitare l’imminente disastro, mentre Thea (Willa Holland) si precipiterà a cercare Roy (Colton Haynes), dopo aver appreso da sua madre Moira (Susanna Thompson) del piano distruttivo ideato da lei e Malcom. Intanto Tommy (Colin Donnell) viene a conoscenza di cose che non avrebbe mai voluto sapere sul conto di suo padre. Combattuto sul da farsi, il ragazzo è anche sconvolto dall’aver appreso che Oliver e Laurel (Katie Cassidy) hanno passato la notte insieme. Il rapporto tra i due diventa così ancora più burrascoso di quanto non lo fosse stato lungo tutta questa stagione. Il triangolo Oliver-Laurel-Tommy si risolverà in un finale drammatico: il giovane Merlyn muore tra le braccia del suo migliore amico per salvare l’amata Laurel. Nel flashback sull’isola vediamo invece Oliver, Slade e Shado impegnarsi per fermare, a costo della loro stessa vita,  il piano di Fyers, i cui missili puntano contro un aereo della Ferris Airlines.

[youtube]https://www.youtube.com/watch?v=qJk31CYC3iw[/youtube]

La seconda stagione – le cui riprese inizieranno a luglio –  eleverà lo show ad un livello ancora più alto di quello raggiunto nell’episodio finale. Come assicurano i produttori della serie, Andrew Kreisberg, Greg Belanti e Marc Gugghenheim, ci sarà più azione, più sequenze spettacolari, un “nuovo” Oliver e due cattivi. Uno di loro sarà sicuramente Deadshot, personaggio dietro la cui identità si cela Slade Wilson (Manu Bennett), il soldato che nei flashback sull’isola ha aiutato Oliver a sopravvivere. Quanto al giovane Queen, lo shock per la dipartita inaspettata di Tommy  lo influenzerà in maniera profonda,  spingendolo a cambiare direzione. Messo di fronte ad un fallimento, Oliver smetterà di farsi guidare dalla vendetta e inizierà a lavorare sodo per diventare una versione migliore di sé stesso, il vero supereroe Freccia Verde. Questo implica anche fidarsi di più dei suoi amici Diggie e Felicity, ma anche di Roy Harper che nel nuovo ciclo di episodi diventerà una valida spalla per Arrow. Comunque non solo il Giustiziere risentirà della perdita di Tommy,  Laurel, ad esempio, reagirà impegnandosi in misteriosa missione. Incerta invece la piega che prenderà il suo rapporto con Oliver. Del resto sono in molti a preferire un happy end tra l’incapucciato verde e la bella Felicity Smoak che nella seconda stagione acquisterà sempre più spazio, diventando un membro a tutti gli effetti del team.

 

Ricerca personalizzata