Asia Argento di nuovo alla regia per ‘Incompresa’

Il titolo del suo nuovo film sembra racchiudere l’essenza di una vita: Asia Argento torna sul set come regista e sceneggiatrice di “Incompresa”, co-produzione italo-francese che vede la collaborazione della Wildside di Lorenzo Mieli con la Paradis Films di Eric Heumann; le riprese sono partite il 24 settembre e si divideranno tra Roma e Torino, città già care al padre Dario Argento, ed occuperanno Asia ed il suo cast durante tutto l’autunno.

Il film sarà ambientato nel 1984 e seguirà la storia di una bambina di 9 anni interpretata dalla piccola attrice Giulia Salerno, che ha esordito sul grande schermo nel 2008 in “Tutta la vita davanti” di Paolo Virzì e in “Un giorno perfetto” di Ferzan Ozpeteck.

Il ruolo dei genitori della giovane protagonista è affidato a Gabriel Garko, col quale Asia Argento ha già lavorato sul set delle fictions “Rodolfo Valentino – La leggenda” e “Sangue Caldo”, e all’attrice francese Charlotte Gainsbourg, musa ispiratrice del controverso regista Lars Von Trier che l’ha scelta nuovamente come protagonista del suo ultimo discusso film “Nymphomaniac“.

Per Asia Argento questa è la terza prova dietro la macchina da presa: nel 2000 si presentò nella doppia veste di regista/protagonista col film “Scarlet Diva“, storia turbolenta di una star del cinema erotico, mentre nel 2004 diresse “Ingannevole è il cuore sopra ogni cosa”, adattamento cinematografico dell’omonimo romanzo di J.T. Leroy presentato in occasione della 57° edizione del Festival di Cannes nella sezione Quinzaine des Réalisateurs.

Per questa nuova produzione Asia Argento sembra voler arrivare più in alto rispetto alle esperienze precedenti, puntando su una squadra composta da personaggi riconosciuti a livello internazionale che riesca ad interpretare al meglio il linguaggio dell’attrice, spesso poco considerato: con l’augurio che per questa volta non rimanga ‘incompresa‘.

Ricerca personalizzata