Atalanta-Inter 1-1: botta e risposta tutto argentino tra Alvarez e Denis

E’ Atalanta-Inter ad aprire la 10.a giornata di Serie A. I padroni di casa hanno la necessità di fare punti per raggiungere la salvezza quanto prima possibile. Una posizione in classifica, quella dei bergamaschi, piuttosto tranquilla e che consente loro di affrontare ogni partita con la giusta tranquillità. L’Inter, dal canto suo, vive sotto la rivoluzione di Mazzarri e sembra sia ancora in fase di rodaggio, nonostante siano evidenti i miglioramenti fatti sotto la guida del tecnico toscano. Una quarta posizione in classifica che fa pensare positivo ai tifosi nerazzurri e una partita, quella con l’Atalanta, utile a dare continuità e concretezza ai meneghini.

Mazzarri opta per un 3-5-1-1, che vede l’importante recupero di Handanovic dopo la squalifica (tuttavia il portiere dell’Inter sarà costretto a lasciare il campo per infortunio) e di Samuel, una garanzia in difesa. Guarin, Cambiasso e Kovacic dettano le geometrie, Jonathan e Nagatomo galoppano lungo le fasce e Alvarez supporta Palacio unica punta. Colantuono invece si affida ad un 3-4-1-2 senza particolari cambiamenti, che vede le chiavi del gioco in mano a Cigarini e Carmona sulla mediana. “El Frasquito ” Maxi Moralez alimenta le giocate offensive per servire le due torri Livaja e l’inamovibile Denis.

Alla vigilia si vociferava di una gara giocata a ritmi molto rapidi e in cui l’intensità agonistica l’avrebbe fatta da padrone. Si potrebbe dunque dire che i pronostici sono stati quasi rispettati, specialmente nel primo tempo. E’ infatti immediato il botta e risposta tra le due squadre lombarde, e al gol di Alvarez al 16′ risponde Denis che, neanche 10 minuti dopo, raccoglie un crosso di Moralez dalla destra e insacca di testa. Ad ogni modo, il match è parecchio avvincente e le due compagini si affrontano a viso aperto, dando vita ad un piacevole spettacolo.

Il secondo tempo è sicuramente più blando e le occasioni create sono poche. L’Atalanta tiene bene e i nerazzurri vengono letteralmente limitati. Non è solo di chiusura l’atteggiamento degli uomini di Colantuono, che si fanno vedere dalle parti di Carrizo con qualche conclusione, seppur poco convinta.

El Tanque” Denis gela quindi i nerazzurri, costretti ad accontentarsi di un punto nell’ostico Atleti Azzurri D’Italia. Un campo sempre sofferto dall’Inter, che sperava di sfatare questo tabù con una vittoria che si sarebbe rivelata portatrice di sicurezza e ambizione. L’Atalanta supera un altro importante ostacolo e guadagna punti fondamentali contro una delle squadre italiane più forti.

Ricerca personalizzata