Atlanta esplosione all’aeroporto – allarme al Parlamento

Atlanta. Questa mattina alle ore 8,40 locali circa, si è verificata un’esplosione all’aeroporto di Atlanta in Georgia. Non si è trattata di un’esplosione dagli effetti devastanti, di fatti non si sono manifestate fiamme, né fumo né inizi d’incendio. Il tutto è avvenuto in una zona dell’aeroporto Hartsfield-Jackson International Airport di Atlanta destinata alla manutenzione; fortunatamente non ci sono stati feriti.

Sulle cause che hanno generato l’esplosione, si sta indagando accuratamente hanno comunicato le autorità aeroportuali del luogo, al momento sembra che la causa di tutto possa essere stato un corto circuito dovuto a un malfunzionamento presente nel sistema elettrico.

Una giornata intensa e ad alta tensione quella vissuta ad Atlanta, contrassegnata anche da altri allarmi bomba incentrati nelle immediate vicinanze del Parlamento. Stati Uniti in allerta anche per l’evacuazione dell’aeroporto di Richmond in Virginia, in seguito ad una telefonata che aveva lanciato nel panico i diretti responsabili della struttura e delle autorità competenti. Minacce e allarmi hanno decretato la sospensione dei voli sia in arrivo e sia in partenza del suddetto aeroporto. Nelle ultime ore l’allarme sembra essere rientrato e l’aeroporto è stato riaperto ed è tornato in attività.

Allarme anche al Campus Princeton del New Jersey: un comunicato ha di fatti invitato tutti gli studenti e i dipendenti ad abbandonare immediatamente il Campus a causa di una minaccia bomba; tutti sono stati invitati ad attendere loro direttive prima di poter rientrare al Campus.

Ricerca personalizzata