I segreti si sa, non hanno mai reso felice nessuno. Doverli mantenere, imbastire storie su storie per rendere credibile una bugia e ricordarsi di mantenerla nel tempo, è senza dubbio una fonte di stress di cui si potrebbe fare benissimo a meno. Ciò nonostante è difficile trovare una persona che non abbia almeno una quantità minima di segreti custoditi nel cuore, sia con i semplici conoscenti che tra le persone care. Spesso può trattarsi di una bugia detta a fin di bene, per evitare un grande dispiacere a qualcuno cui si tiene, altre volte può trattarsi menzogne dettate dall’egoismo come nel caso di tradimenti o di azioni compiute in passato e delle quali ci si vergogna. Qualunque sia il caso, mantenere un segreto, alla lunga, non è mai piacevole e si rivela sempre più difficile man mano che passa il tempo.

Oggi, a confermare questa teoria c’è persino uno studio condotto dalla Colombia University che dopo aver preso in esame diversi studi ed aver approfondito i segreti più comune che vengono mantenuti ogni giorno, ha appurato come questi facciano effettivamente male alla salute.

Secondo lo studio almeno il 95% delle persone mantiene all’incirca 13 segreti per volta, 5 dei quali inconfessabili e dei quali non si è mai parlato a nessuno. Il pensarci di continuo provoca dei problemi di salute evidenti come l’innalzamento del cortisolo (ormone dello stress), l’invecchiamento della palle, l’abbassamento del sistema immunitario e la pressione alta.

Tra i segreti che vengono mantenuti più di frequente ci sono le fantasie sessuali o romantiche verso qualcuno che non è il proprio partner, problemi finanziari o di famiglia, ambizioni lavorative, mancanza di autostima, insicurezze profondo ed in alcuni casi l’aver avuto un aborto.