Banana Republic: coppia gay per celebrare il bello delle piccole cose

Celebrare i piccoli momenti che rendono la vita migliore. È questo il mood della nuova campagna di Banana Republic, “True Outfitters“, che vede quest’anno tra i principali protagonisti una coppia gay.

Basta tipiche famiglie modello, basta etichette e formalismi, ora la star è Jeremiah Brent.
Conosciuto come “il dolce assistente” di Rachel Zoe nella serie tv the Rachel Zoe project, nella campagna spring-summer 2014 ad affiancarlo c’è il suo fidanzato ed interior designer Nate Berkus. Giovani, sorridenti ed innamorati.

Per la prossima estate il famoso brand, nato a San Francisco, vuole mettere in risalto il vero amore, liberandolo dalle catene del taboo e celebrandolo nelle sue più diverse forme. Da quello familiare a quello tra amici fino ad arrivare, rischiando di sollevare un polverone di critiche, a quello omosessuale.

Una collezione che pur conservando lo state of minde californiano, invita chi la indossa a godersi il viaggio e tutto ciò che esso riserverà e non concentrarsi esclusivamente su come arrivare a destinazione. Il video, on line agli inizi di Marzo, è girato interamente in esterna e predominano linee e colori basici ed eleganti pur mantenendo uno street style tipico del brand.

Un marchio che veste la vita di tutti i giorni e che, come ha affermato Catherine Sadlerrappresenta un’approccio al vero stile, alla vita di tutti i giorni e che inevitabilmente va a definire il guardaroba di ognuno”.
Jack Calhoun, global president di Banana Republic, ha dichiarato che “questa campagna celebra le relazioni e le emozioni autentiche”.

Le vere emozioni non hanno sesso, l’importante è viverle e, celebrarle nella moda, può rivelarsi l’arma vincente.

Ricerca personalizzata