Bankitalia commissaria MB

    Gli ispettori di Bankitalia sono giunti presso la sede di MB, dove è iniziato il processo di commissariamento della bnaca, alla luce di gravi irregolarità riscontrate, durante il suo operato.

    In sintesi, gli ispettori hanno riscontrato una grave concentrazione di erogazione di prestiti, nelle mani di circa una cinquantina di soggetti, per il 70% del totale del “lending”.

    Non solo: pare che la banca abbia finanziato, per circa 10 milioni di euro, alcuni imprenditori, che poi avrebbero utilizzato quei fondi, per sottoscrivere l’aumento di capitale della stessa MB. Insomma, la banca avrebbe finanziato sè stessa.

    Inoltre, risulterebbe un’erogazione di prestiti, per circa un terzo sul totale, verso soggetti soci e soggetti collegati, contravvenendo palesemente alle norme bancarie, che regolano i conflitti di interessi.

    Ulteriori esposizioni sospette riguardano circa 50 milioni, verso soggetti a rischio, oltre a fondi depositati in sei banche ormai commissariate e altri nemmeno segnalati a Bankitalia.

    I vecchi soci sono contrari all’amministrazione controllata, si difendono dalle accuse e sperano di potere mettere sù una cordata, per rilevare la banca, i cui conti sono stati congelati.

    Temono per il loro futuro i 112 dipendenti della banca, che protestano davanti alla sede di Milano di Bankitalia.

    Ricerca personalizzata