Tragedia nel pomeriggio di ieri, 19 maggio 2017, a Battipaglia nella provincia di Salerno, dove una giovane ragazza di 19 anni ha perso la vita. Da quanto si apprende dalla tv locale pare che Maria Rosaria Santese, figlia del noto imprenditore Renato Santese, si sia scontrata con un’auto che proveniva dalla strada statale 18.

Purtroppo la ragazza è morta sul colpo. In pochi minuti sono giunti sul luogo dell’incidente sanitari, carabinieri e il sostituto procuratore della Repubblica del Tribunale di Salerno, Antonio Cantarella, per costruire la dinamica dell’incidente ed individuare le eventuali responsabilità. Al momento sia l’auto che lo scooter sono stati messi sotto sequestro in modo tale da capire meglio e individuare le eventuali responsabilità.

Maria Rosaria Santese, come detto in precedenza era figlia di un noto imprenditore di Battipaglia Renato Santese che tutti quanti conoscono per le sue molteplici attività imprenditoriali ma anche per la sua passione per la politica. E’ proprio grazie all’amore che ha nutrito in tutti questi anni per la politica che Renato Santese ha tentato di diventare onorevole senza però riuscire a conquistare lo scranno a Roma. Tuttavia è stato consigliere comunale di Battipaglia e ha rivestito vari incarichi politici.

Ma il dolore della scomparsa della sua amata figlia è incolmabile. “era meglio che morissi io e non Maria Rosaria”, queste le parole dichiarate da un padre affranto, addolorato per la morte prematura della figlia appena diciannovenne. I funerali si svolgeranno questo pomeriggio alle ore 16 dove parenti e amici daranno l’ultimo saluto alla giovane ragazza.

La città si è raccolta nel silenzio. Maria Rosaria era conosciutissima e amata in paese.