Bayonetta

    Bayonetta narra di una strega appartenente alla razza estinta delle Streghe di Umbra, un tempo in competizione con i Saggi di Lumen. Questi ultimi, inconsapevoli dell’esistenza di Bayonetta, danno la caccia ad un’altra strega sopravvissuta, Jeanne, considerata l’ultima della sua stirpe.
    La nostra protagonista si risveglierà da un lunghissimo sonno, in cui perde la memoria, e non penserà altro che a raccogliere delle gemme chiamate “occhi del mondo.”
    Il gioco si presenta completamente dedicato al combattimento, in pieno stile Arcade. La combinazioni combo presenti sono così tante, che il giocatore non stancherà mai di uccidere i nemici con nuove tecniche. Sarà infatti possibile uccidere con pistole, spade, calci, pugni, magie, trasformazioni e…capelli. Proprio questi ultimi costituiscono l’arma principale di Bayonetta. Infatti essi hanno la capacità di trasformarsi in vere e proprie armi o oggetti che fungono da esse, come tavoli, fruste, ecc.
    L’aspetto grafico sembra non deludere per nulla, viste anche le numerose trasformazioni ricche di dettagli. La colonna sonora è costituita da pezzi gotici e pezzi da night club, come “Flaming to the Moon”. Particolare in questo gioco è il tocco di humor, che arriva addirittura al volgare e che quindi potrebbe suscitare polemiche, così come potrebbe provocare infarti a tutti gli uomini che giocheranno a questo arcade game.
    Per gustare appieno il gioco ed avere una recensione a 360° dovremo aspettare il 2010.

    Nel frattempo vi mostriamo un gameplay-video.

    [youtube]http://www.youtube.com/watch?v=by_iWT1ZIK0[/youtube]

    Ricerca personalizzata