Beetlejuice di Tim Burton, in arrivo il sequel?

“Beetlejuice! Beetlejuice! Beetlejuice!” Basta ripeterne tre volte il nome per evocare lo spiritello sboccato e truffaldino nato dalla fantasia del genio visionario Tim Burton e interpretato da Michael Keaton nel 1988.
Serve però molto di più che evocare il suo nome affinché Beetlejuice possa tornare al cinema: ultimamente sono circolati numerosi rumors su un possibile seguito del film cult degli anni Ottanta, con tanto di indiscrezioni e smentite.

Stando a ciò che scrive The Wrapp sembra ormai ufficiale che il regista di Edward mani di forbice e Nightmare Before Christmas sia in trattative con la Warner Bros per un possibile Sequel del film. Persone “vicine al progetto” hanno infatti raccontato al magazine americano che esiste una sceneggiatura di Beetlejuice 2 realizzata da Seth Grahame-Smith, che ha già collaborato con Burton per Dark Shadows, e a David Katzenberg. La produzione sarà affidata alla Geffen Company, che si occupò del film del 1988. Sembra probabile che a vestire i panni dello “Spiritello porcello” (così recitava il sottotitolo in italiano della pellicola) possa esserci ancora Keaton. Non si parla invece di una possibile partecipazione di Winona Ryder, che allora interpretò il ruolo di Lydia.

Tim Burton ha spesso affermato di voler riprendere in mano le avventure dello spiritello, personaggio molto amato dal regista che a proposito di un possibile sequel affermava all’inizio del 2012: “Adoro quel personaggio e Michael (Keaton) è stato così grande. Penso sempre a come divertente sia stato quel personaggio, quindi ho solo detto a Seth (Grahame-Smith) che se ha qualche idea in proposito di farmela sapere. In passato, ho provato alcune cose, ma poi non ci sono tornato sopra. Lui è sembrato davvero entusiasta”
Dopo la serie animata In che mondo stai Beetlejuice? andata in onda dal 1989 al 1991, il primo tentativo di riportare Beetlejuice anche sul grande schermo risale al 1990, quando Burton aveva in mente di creare un sequel dal titolo Beetlejuice Goes Hawaiian ambientando le vicende dell’irriverente spiritello alle Hawaii. Il progetto non è mai andato in porto, sebbene sia stato ripreso in mano da Burton diverse volte.

La notizia di un seguito di Beetlejuice è stata solo un rumors per tanto tempo, tant’è vero che c’è chi ancora stenta a crederci, come Vogue che ipotizza che il coinvolgimento di Tim Burton nel progetto possa essere uno “scherzetto” organizzato dal regista in occasione della festività di Halloween. C’è da dire che Burton è al momento piuttosto impegnato in diversi progetti e che, come afferma The Wrap”, non possiamo essere sicuri che il suo prossimo film sarà Beetlejuice 2.

Nel cantiere del regista ci sono anche Big Eyes, un film ispirato alla vita di Margaret Keane, l’illustratrice degli anni Sessanta, il cui tratto distintivo erano gli occhi enormi dei suoi personaggi, che sarà interpretata dall’attrice Amy Adams, e Miss Peregrine’s Home for Peculiar Children, ispirato all’omonimo romanzo di Ransom Riggs di cui la 20th Century Fox ha acquisito i diritti.

Tutti e tre i progetti promettono bene, non sappiamo ancora quale sarà il primo regalo di Tim Burton che, dopo gli ultimi Dark Shadows e Frankenweenie, torna con l’idea di raccontare tre storie diversissime tra loro, ma tutte legate alla sua vena originale e che sembrano promettere bene. Non ci resta quindi che aspettare le prossime notizie.

Ricerca personalizzata